I ‘Capitano tutte a noi’ ospiti nei concerti di Folkest

26 Giugno 2019

FIUMICELLO / FAGAGNA. Trentadue concerti in 18 anni di collaborazione, di cui 13 negli ultimi 6 anni con i Capitano tutte a noi, il gruppo musicale nato nel 2013 a Pordenone all’interno di un progetto-laboratorio aperto della Cooperativa sociale Itaca. Sono i numeri di una collaborazione oramai solida, quella tra il Festival Folkest e Itaca, fondata su musica e diritti con una riflessione aperta sui temi del sociale. Perché l’ottica è quella della sensibilizzazione rivolta all’accoglienza delle persone e al rispetto di tutte le individualità. Perché salvaguardia del diritto di cittadinanza è anche sinonimo di potenziamento dell’autonomia della persona e valorizzazione di tutte le abilità.

Quest’anno i Capitano tutte a noi parteciperanno a due serate, entrambe ad ingresso libero: giovedì 27 giugno alle 21.15 a Papariano (Fiumicello Villa Vicentina) nel Giardino delle Scuole in via Nazionale, a seguire il concerto dei Drakula Twins (Ungheria); martedì 2 luglio alle 21.15 a Madrisio (Fagagna) nella Sala Polifunzionale “Sot dal morar” in via Maggiore 83, a seguire il concerto degli Hoodman Blind (Irlanda).

Caratteristica del progetto Capitano tutte a noi è il suo essere aperto costantemente a nuovi ingressi, anche solo per condividere un’esperienza musicale di ascolto dell’altro, in cui il gruppo oltre che musicale diventa una famiglia, un gruppo di amici. Un luogo e laboratorio di confronto dove gli elementi principali sono la forza dell’essere gruppo e la condivisione di una passione comune, la musica. Sono trascorsi oramai 18 anni da quel primo incontro tra Itaca e Folkest, e ogni estate si conclude con l’impegno di continuare a condividere un cammino ed un progetto comune per promuovere il lavoro di rete e di incontri. Per contrastare le derive della democrazia, per sostenere diritti e valori come la vicinanza, la fratellanza, l’aiuto reciproco al di là di ogni confine etnico, stigmatico, religioso, fisico, sociale, di genere, culturale o di qualsiasi altro tipo.

I Capitano tutte a noi sono attualmente: Valentina Ius (voce), cresciuta tra wave, dark e Duran Duran, è la front woman intensa e graffiante; Felice Bellucci (voce), un timbro cavernoso che richiama inevitabilmente i tormenti di Nick Cave o Johnny Cash, è il contraltare di Valentina; Beniamino De Piccoli (chitarra), chitarrista versatile e fantasioso, tra morbido finger picking e funambolici virtuosismi; Roman Taran (batteria), il più giovane del gruppo, colonna ritmica della band; Paolo Paron (tastiere, fisarmonica, armonica), partito dal blues, ama mescolare modernità e sonorità vintage; Gianmarco Toneguzzo (voce, basso), la voce profonda del post-punk inglese giunta fino a noi.

www.facebook.com/capitanotutteanoi

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!