I bronzi di Pino Corradini

12 Novembre 2021

Pino Corradini – Ritmo

TRIESTE. Sabato 13 novembre alle 17 s’inaugura alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6), a cura dell’architetto Marianna Accerboni, la personale dello scultore Pino Corradini, intitolata “La materia e il segno”: in mostra una ventina di opere, tra bronzi per lo più inediti e bozzetti a pastello e tecnica mista. Visitabile fino al 26 novembre (orario: feriali 10 · 12.30 e 17 · 19.30 / domenica 10 · 12/ venerdì pomeriggio e lunedì chiuso/ info 335 6750946).

Interpretando il mondo circostante e la vita attraverso la terza dimensione e il segno, – scrive Marianna Accerboni – Pino Corradini, classe 1927, capodistriano di nascita e attivo a Trieste fin da giovane, ha costruito, mediante questa preziosa facoltà, la propria strada nel campo dell’arte. Dopo aver iniziato come pittore e proseguito anche come incisore, attività svolte dal 1950, all’inizio degli anni Settanta imbocca la via della scultura, che compendia (e prepara) avvalendosi di un segno svettante e rapido, che ritroviamo nelle sue opere su carta esposte in mostra e realizzate a carboncino e tecnica mista una decina di anni fa. Altrettanto essenziali sono i suoi lavori recenti in bronzo, materia che l’artista domina con grande professionalità e sicurezza, affidando al lessico espressionista il proprio messaggio.

Condividi questo articolo!