I “bamboccioni” affrontano la realtà In scena al Concordia

14 Febbraio 2020

PORDENONE. Appuntamento con la Rassegna regionale di Teatro popolare. Domenica 16 febbraio, alle 16, nell’Auditorium Concordia, a Pordenone, la compagnia “Teatro delle Piramidi di Maniago porterà in scena la commedia in italiano “Bamboccioni”, di Roberto D’Alessandro (regia di Franco Puma).

La Rassegna regionale di teatro popolare è un’iniziativa culturale organizzata dal Comitato provinciale della Fita di Pordenone in collaborazione con il Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco, con il sostegno di Comune del Pordenone e con il contributo di Uti Noncello e Banca di Credito Cooperativo Pordenonese. La 21^ Rassegna regionale di teatro popolare riceve il sostegno della Fondazione Friuli.

Il sindaco – questa la trama – , per dare una mano a introdursi nel mondo del lavoro e nel tessuto sociale a giovani laureati disoccupati che vivono ancora a casa con i genitori, mette a disposizione 30 appartamenti della propria città. Succede così che tre laureati di quarant’anni e passa (più passa che quaranta), nonché geni nelle materie di competenza, si ritrovano a vivere, loro malgrado, sotto lo stesso tetto mettendo in risalto la loro inadeguatezza alla quotidianità. L’unica cosa che il sindaco chiede in cambio a questi giovani laureati è di impiegare qualche ora a settimana nei servizi sociali ed è proprio durante il tempo dedicato a ciò, che i tre conoscono Lucida (una prostituta per necessità) e Nevio (un barbone per vocazione) i quali finiscono per vivere, in maniera più o meno stabile, nella nuova dimora. Dal confronto tra le comprensibili difficoltà dei tre ”bamboccioni” e le drammatiche condizioni in cui sono costretti a vivere Lucida e Nevio, scaturisce non solo una ingenua comicità, ma anche una profonda riflessione sulle crepe della nostra società.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!