Heliossea, opera musicale basata sulla luce solare

29 Marzo 2017

TRIESTE, Domani, giovedì 30 marzo, alle 17 a Trieste in Sala Tartini – nell’ambito del programma “Helios: un mese dedicato al Sole” – ci sarà la presentazione dell’opera intermediale Heliossea, a cura del compositore Alessandro Grego e dell’astrofisico Massimo Ramella, che ne ha curato la parte scientifica.

Heliossea è un’opera musicale intermediale, basata sulle diverse temperature della luce solare. L’intermedialità è qui resa possibile da una tecnologia informatica la quale rende i parametri musicali suscettibili nei riguardi delle informazioni luminose: le infinite sfumature della luce solare all’aurora, nel suo graduale passaggio dallo scuro al chiaro, dal blu al rosso, hanno influenzato sia la stesura della partitura che la parte elettronica. Per garantire la sufficiente coerenza tra il fenomeno astrale dell’alba e la sua trasposizione sonora, si è ricorsi all’aiuto dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – INAF – Osservatorio Astronomico di Trieste, il quale ha fornito un modello matematico descrittivo del movimento del sole al suo sorgere all’orizzonte. Tale modello è servito quale algoritmo principale per la composizione dell’opera. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!