Grado, Barbana e i segreti

20 Aprile 2016

PORDENONE. Appuntamento alla Libreria Quo Vadis (Pordenone corte Torres, Corso Garibaldi) per ascoltare “Laguna di Grado e Barbana tra storia, mito, fede, letteratura e… musica” mercoledì 20 aprile, ore 21: Una serata – tra racconti, letture, immagini ed evocazioni musicali – dedicata alla scoperta dei segreti di Grado e della sua laguna, che ha ispirato scrittori e poeti come Biagio Marin e Claudio Magris (che considerava Marin un padre spiritale e col quale intrattenne un fitto carteggio lungo 28 anni), ma anche moderne blogger di viaggio, con la bellezza della natura, la sua storia e le sue tradizioni. Preziosa gemma della laguna è l’isola di Barbana, con il suo santuario mariano di antichissime origini, meta del famoso Perdòn, processione che la comunità di Grado compie ogni prima domenica di luglio a bordo di barche per rinnovare un antico voto alla Madonna che avrebbe salvato il paese da una terribile epidemia di peste.

72287_isola_di_barbana_gradoCon Pericle Camuffo, scrittore e viaggiatore, si parlerà di Grado e dalla sua storia, ma soprattutto del senso della laguna così ben descritto dal luminoso cantore dell’isola d’oro Biagio Marin e da Claudio Magris nel suo Microcosmi, con cui vinse il Premio Strega: luogo dall’immobilità apparente, dove cielo e acqua si baciano in un abbraccio in continuo mutamento. E si parlerà dell’isola di Barbana, con le sue particolari tradizioni tra mito e fede. Erica Del Gallo, blogger di viaggi, intreccerà immagini e racconto per scoprire le caratteristiche di un luogo unico, tra passato e presente. Ma si parlerà anche di musica, con il maestro Eddo De Nadai, in particolare del Requiem di Mozart, con il suo potente senso del sacro e quell’alone di mistero, che il Coro Polifonico Sant’Antonio Abate eseguirà domenica 15 maggio nel santuario di Barbana, per vivere la laguna con tutti i sensi, tra l’aria salmastra, le sfumature di acqua e cielo, i sapori del mare, le melodie che toccano il cuore. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!