Gli ultimi appuntamenti prima del corteo Fvg Pride

2 Giugno 2019

Abracadabra

TRIESTE. Ultima settimana densa di appuntamenti culturali targati Fvg Pride, al rush finale prima del corteo e della festa dell’8 giugno a Trieste e Muggia. Si partirà domani (lunedì 3 giugno) alle 18 al Museo d’arte moderna Ugo Carà a Muggia, con la presentazione del saggio “De-Genere: Storie non convenzionali sul genere” (Eut). L’autore Federico Sandri, psicologo e sessuologo, nonché docente dell’Università di Trieste e del Centro italiano di sessuologia di Bologna, ne discuterà insieme a Antonella Nicosia, presidente dell’Fvg Pride e di Arcigay Arcobaleno Trieste e Gorizia. Spazio al teatro invece martedì 4 giugno alle 21: nella sede Arci di via del Bosco 17/b prenderà vita lo spettacolo “Il principe azzurro ha avuto un contrattempo”, monologo teatrale sugli stereotipi di genere di e con Anna Cosetti, con accompagnamento di Veronica Urban. Mercoledì 5 giugno alle 20.30 in via Pietro Kandler 15, proposta cinematografica con la proiezione del documentario “Over the Rainbow”, di Maria Martinelli e Simona Cocozza (Italia, 2009). Over the Rainbow racconta la storia di Daniela e Marica, due donne che, dopo tre anni di convivenza, decidono di avere un figlio.

Il corpo lesbico

Due gli appuntamenti in calendario per giovedì 6 giugno: alle 18.30 alla Casa internazionale delle donne si terrà l’incontro “Femminismi a confronto”, un dibattito su identità, impegno e diritti con attiviste e blogger: Wissal Houbabi, Eretica Whitebread, Ethan Eretico Bonali e Pia Covre. Alle 21 invece al Teatro Miela andrà in scena lo spettacolo dedicato alla figura di Mario Mieli “Abracadabra”, di e con Irene Serlini (info su www.miela.it). Nello stesso orario, per chi ama l’arte, nel Cavò di via San Rocco 1, sarà proposto “Transitions_ormoni tra arte e scienza”, percorso attraverso 11 lavori di artisti internazionali, a cura di Cizerouno e Chiara Beccalossi. Sempre giovedì 6 giugno, fuori calendario, la presentazione alle 18 al Caffè San Marco del libro “La vita che desideri”: Corrado Premuda ne discuterà con gli autori Francesco Memo e Barbara Borlini.

Venerdì 7 giugno altro doppio appuntamento: al Knulp Bar, via della Madonna del Mare 7a, alle 20 si terrà l’incontro “Transitions_le terapie ormonali tra storia e attualità” con Chiara Beccalossi, Federico Sandri e Antonella Nicosia che si confronteranno sulle terapie ormonali e l’utilizzo, proprio e improprio, che ne è stato fatto nel passato e che ne viene fatto nel presente; mentre alle 21.30 nella sede di Hangar teatri, via Pecenco 10, andrà in scena lo spettacolo “Il Corpo Lesbico”, di Laura Scarmoncin e Graziella Savastano (info@teatrodeglisterpi.org), con Gazza Lea e Georgett.

Dopo il corteo, concerto e party di sabato, Fvg Pride si chiuderà con un ultimo importante incontro: alle 16 di domenica 9 giugno, nuovamente al Museo Carà a Muggia, “The Danish Girl: metamorfosi e ricerche identitarie nelle arti contemporanee”, convegno a cura di Eva Comuzzi, in collaborazione con Arcigay Ferrara; in chiusura si terrà una performance @gender di Eva Croce.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!