Gli Amici della musica concludono con Bruno Canino

11 Aprile 2017

Bruno Canino

UDINE. La 95° Stagione degli Amici della Musica di Udine si chiude mercoledì 12 aprile con il ritorno di Bruno Canino al Palamostre, con inizio alle 20,30. Musicista stimato a livello mondiale come uno tra i più preziosi cameristi, classe 1935, Canino è noto per la sua energia interpretativa e per la trasparenza delle sue esecuzioni. Primi passi alla tastiera con Vincenzo Vitale, poi composizione con Bruno Bettinelli; pluripremiato in concorsi internazionali e una lunga carriera concertistica in tutto il mondo assieme ad artisti come Cathy Barberian, Severino Gazzelloni, Salvatore Accardo e Viktoria Mullova. Incide un repertorio vastissimo, tra cui le Variazioni Goldberg di Bach, l’integrale dell’opera pianistica di Casella e la prima integrale pianistica di Debussy. Già docente di pianoforte al conservatorio di Milano e alla Hochschule di Berna, tiene corsi di perfezionamento nelle istituzioni musicali in tutto il mondo, ricoprendo negli anni ruoli diversi, quali direttore artistico e direttore musicale della Biennale di Venezia.

Il concerto udinese ruota intorno alla musica di Bach e coinvolge alcune promesse del Friuli Venezia Giulia, “young friends” che duetteranno con Canino, eseguendo brani originali ed altri collegati ad autori che l’hanno omaggiato. Il progetto della Fondazione Friuli “Nemo Propheta in Patria” promuove la presenza di Matteo Bevilacqua, Giulio Giaccaja Hong, Riccardo Spizzo e Aurora Sabia accanto al maestro, per un appuntamento in cui lo scambio generazionale sarà il cuore della serata. Grazie alla sua attenzione per i nuovi talenti, i giovanissimi pianisti potranno così ricordare quest’esperienza concertistica come un’esecuzione memorabile per la loro vita e la loro carriera e come auspicio di lusinghieri futuri successi.

Del genio di Eisenach ascolteremo la Suite francese n.4 in mi bemolle maggiore e la Suite inglese n.6 in re minore nelle versioni originali. Poi 4 Preludi corali per pianoforte a 4 e 6 mani (Bach – Kurtag) e il Concerto Brandeburghese n.4 in sol magg. BWV 1049 per a 4 mani (Bach – Reger). In programma anche 5 pezzi di Ligeti e 6 danze di Bartok.

Sostenuta Regione Fvg, Comune di Udine e Fondazione Friuli, l’Associazione Amici della Musica di Udine annovera partnership d’eccellenza, tra cui Ocse, Simc e Università di Toronto, accanto alle già consolidate sinergie con Università di Udine, Fondazione Renati, Tx2 del Css, Filologica Friulana e Unesco, ai quali si uniscono Banca di Udine, Amga e Saf, che all’uscita del concerto offre agli utenti il servizio bus gratuito. Prevendite al box office del Palamostre dalle 17.30 alle 19.30, tutti i giorni escluso il lunedì o direttamente la sera del concerto.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!