Giornalismo femminile: conferenza sulle ‘pioniere’

24 Gennaio 2023

UDINE. Giovedì 26 gennaio, ore 18.15 a Palazzo Torriani, si parlerà degli albori del giornalismo al femminile. E più in particolare di alcune figure di donne che hanno precorso i tempi anticipando le modalità del giornalismo contemporaneo come Margaret Fuller, prima corrispondente americana nella Roma assediata dai francesi nel 1849. La relatrice, Annamaria Guadagni, è una firma de ‘Il foglio’ e ha collaborato con la Rai e con quotidiani e riviste come ‘Il mattino’, ‘Panorama mese’ e ‘Noidonne’ (di cui è stata direttrice). È autrice del libro ‘La leggenda di Elena Ferrante’. La serata, organizzata dall’Università Popolare di Udine, è gratuita e aperta a tutti.

Annamaria Guadagni

Quando si pensa al passato del giornalismo, spesso i nomi che vengono alla mente sono tutti maschili. In realtà, già dall’800 le donne erano presenti, attive e capaci di affrontare situazioni anche molto pericolose pur di testimoniare determinati avvenimenti.

Durante la conferenza, Annamaria Guadagni si soffermerà su figure interessantissime come Jessi White Mario, inviata ‘embedded’ nella spedizione dei Mille e autrice della prima vera inchiesta giornalistica sulla miseria di Napoli; Matilde Serao che alla fine dell’800 fonda e dirige quotidiani di grande respiro e Irene Brin che esordisce nel 1937 sull’Omnibus di Longanesi praticando quello stile brillante, caratterizzato da tagliente ironia, che si affermerà pienamente nel dopoguerra diventando il tratto distintivo dei giornali di tendenza.

L’evento è gratuito e aperto a tutti. Si terrà presso Palazzo Torriani, in Largo Melzi 2 a Udine, alle 18.15 (il Parcheggio Magrini è gratuito dalle 18 alle 22).

Per chi non riuscisse ad essere in presenza, la conferenza sarà anche disponibile su Zoom:

https://us02web.zoom.us/j/87267475554?pwd=TG5MWHNVWExobmpwU1JPTElNWnluQT09
>ID riunione 872 6747 5554 >Password 542956

Dal 27 gennaio sarà inoltre presente sulla piattaforma YouTube dell’Associazione.

Condividi questo articolo!