Giornalismo 4.0: corso e libro su un lavoro che cambia

6 Febbraio 2019

PORDENONE. Un nuovo libro e un corso di formazione aperto a tutti: dai giornalisti a chi lavora nel mondo della comunicazione, volontariato, no profit, aziende private e pubbliche, agenzie, cooperative, terzo settore, comunicatori digitali, addetti stampa e studenti universitari. Le lezioni sono state riconosciute dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti con 8 crediti in due moduli. Il corso si terrà a Conegliano il 9 marzo e in replica a Pordenone 16 marzo e Treviso 23 marzo. Quali sono le nuove regole per comunicare sul web in modo efficace? Come si evolverà la comunicazione online nei prossimi anni? Qual è il futuro del web Journalism? Queste e altre domande troveranno risposta durante il corso.

Le lezioni saranno tenute da professionisti: giornalisti, digital strategist, social media manager, pedagogisti e fotografi. I moduli formativi sono stati organizzati dall’Agenzia di comunicazione sociale, formazione e strategie digitali fdlcommunication.it in collaborazione con Circolo della Stampa Pordenone, Comune Città di Conegliano e Anteas Coordinamento Provinciale di Treviso. Per conoscere il programma, relatori e per iscriversi: www.fdlcommunication.it/corsi | info@fdlcommunication.it

E veniamo al libro, che si intitola “Istruzioni per chiudere il vostro Ufficio Stampa” – Comunicazione integrata per una informazione più efficace – Strategie e nuove regole spiegate con tecniche semplici, di Letterio Scopelliti e Gigi Bignotti. Il libro-manuale è in vendita su Amazon.

“Un comunicatore – si legge tra l’altro nella presentazione – deve essere credibile e autorevole. La professione di giornalista è cambiata e gli strumenti stanno diventando sempre più veloci e immediati. Il vecchio ufficio stampa è morto. Oggi si comunica senza alcuna mediazione. Chi lavora al desk, chi fa il giornalista anche in un ufficio stampa deve tenere conto del flusso di notizie che ogni minuto il web diffonde. La difficoltà resta la verifica, la verità delle fonti per non incorrere in bufale o fake news che su internet viaggiano alla velocità della luce. Questo libro è destinato a chi lavora non solo negli uffici stampa, ma al giornalista, al professionista, tecnico o responsabile della comunicazione nelle agenzie, aziende pubbliche, private, cooperative, no profit, volontariato e terzo settore.

Oggi abbiamo bisogno di una persona che progetti e costruisca il sito, di un’altra che scriva i testi in ottica web, di un’altra ancora che crei i contenuti per i social media e una che si occupi di identificare una strategia online. E’ ormai prassi per i recruiter analizzare la vita online dei possibili dipendenti. Si chiama web reputation. E’ fondamentale conoscere sia le dinamiche delle pubbliche relazioni e del community engagement sui social network, così come gli strumenti di web marketing utili per offrire una strategia comunicativa più adeguata alle sfide attuali. E’ il caso dello storytelling, saper comunicare con le storie, diventato una tecnica potente nella scrittura. Siamo nell’era del mobile journalism: testi, foto e video navigano sui nostri smartphone. E’ questo il nuovo ufficio stampa sempre in tasca, con app e archivi a portata di mano”.

Condividi questo articolo!