Giallo con un po’ di sorriso e un vino piuttosto… brigante

28 Luglio 2021

Giovanni Taranto

LIGNANO. Proseguono gli Incontri con l’autore e con il vino, promossi dall’Associazione Lignano nel Terzo Millennio presieduta da Giorgio Ardito. Giovedì 29 luglio alle 18.30 al Palapineta nel Parco del Mare, appuntamento con Giovanni Taranto e il suo romanzo “La fiamma spezzata” (Avagliano editore): un giallo che non rinuncia al senso dello humour, ambientato in un Vesuviano e in una Napoli magistralmente descritti. Presenta la giornalista e scrittrice Elisabetta Pozzetto.

Una donna mette in allarme la sede dei Servizi segreti militari di Roma: vuole sapere la verità sulla presunta morte del figlio Ciro Casillo, carabiniere, avvenuta sei anni prima e archiviata come suicidio. A occuparsi del caso è il comandante della Compagnia di San Gioacchino, nel Vesuviano, il capitano Giulio Mariani, brillante, astuto e ‘romano de Roma’, che si è guadagnato i gradi sul campo. L’indagine dovrà essere tenuta segreta per non creare imbarazzi ai livelli più alti dell’Arma e dell’Intelligence. Con l’aiuto dei fedeli investigatori del Nucleo Operativo e di una giovane Pm napoletana, Mariani tenterà di far luce su un’intricata vicenda che sembra coinvolgere i clan della Camorra e gli stessi Servizi militari. A cavallo fra Natale, Capodanno ed Epifania, il capitano, tra indagini, blitz e la frenetica e a volte pittoresca quotidianità della caserma, avrà a che fare con casi minori, episodi tragicomici, filosofia napoletana e il tentativo di ritagliarsi un briciolo di vita familiare. Tra tanti possibili colpevoli, colpi di scena e intuizioni del detective, arriva la svolta finale. Al capitano Mariani, perfettamente tratteggiato nella sua incrollabile tenacia, nel suo acume investigativo, nelle doti diplomatiche e nelle umane debolezze, finiamo per affezionarci, desiderosi di seguirlo in altre indagini.

L’azienda Borgo dei Sapori di Irene Cencig (Spessa di Cividale) proporrà in degustazione il suo nuovo vino, lo spumante Bolle Briganti. Ottenuto con Metodo Charmat, è composto da 70% Ribolla Gialla, 15% Sauvignon, 15% Friulano, ha un colore giallo chiaro con note verdi date dalla presenza del Friulano. Bolla abbastanza fine e persistente. Ha le note tipiche varietali della Ribolla Gialla: agrumi, aroma fruttato, fiori bianchi, sentore di frutta esotica data dalla presenza del Sauvignon, croste di pane e lievito da rifermentazione. All’assaggio in bocca c’è una bella acidità e un’ottima freschezza, abbastanza durevole con un finale lungo e persistente.

All’interno del Palapineta ci sarà un corner allestito da Librerie Coop per poter acquistare le copie dei libri con la possibilità di farsele firmare dall’autore.

A seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, i posti sono limitati e sono vietati gli assembramenti. All’ingresso verranno richiesti al pubblico i dati personali, che saranno conservati per 14 giorni. Si consiglia di arrivare al PalaPineta con il modulo già compilato, scaricabile al link https://www.lignanonelterzomillennio.it/download/modulo-tracciabilita.pdf. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!