Galileo’s Journey comincia a Belgrado Giovedì è a Trieste

1 Ottobre 2021

Galileo’s Journey al Mittelfest (Foto Luca d’Agostino)

TRIESTE. Si apre domani, sabato 2 ottobre alle 19 a Belgrado (Ceremonial Hall of the House of Serbian Army) il tour mitteleuropeo di “Galileo’s journey”, il viaggio musicale dedicato a Galileo Galilei e alla cultura scientifica, una proiezione sonora nelle suggestioni del cosmo ma anche nelle visioni dell’astronomia, che ne indaga le leggi. Dopo l’anteprima dello scorso agosto a Mittelfest, ”Galileo’s journey. Il viaggio di Galileo” farà tappa anche a Novi Sad, il 3 ottobre alle 19 (Synagogue Hall), quindi a Vienna il 5 ottobre sempre alle 19, nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura, per approdare al Politeama Rossetti di Trieste, nella serata di giovedì 7 ottobre alle 20.30, con accesso aperto al pubblico in possesso del Green pass, come previsto dal DL 105 del 23 luglio 2021.

Info e dettagli sul sito del Conservatorio Tartini conts.it

Prodotto dal Conservatorio Tartini di Trieste, in partnership con le facoltà di Musica delle Università delle Arti di Belgrado e Novi Sad (Serbia), e con il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, ”Galileo’s journey” è un’Opera per Ensemble, tre voci femminili, elettronica e visual, commissionata dal Conservatorio Tartini quale evento di cooperazione culturale tra Italia e Serbia. La partitura, inedita e composta per l’occasione, è a firma di Ivan Fedele, autore musicale fra i più noti del nostro tempo, che ha al suo attivo oltre un centinaio di partiture eseguite da Maestri quali Muti, Pappano, Chang e Boulez.

Condividi questo articolo!