Friuli terra d’amare, per ricordare Giovanni Centazzo

23 Marzo 2017

MOIMACCO. “Friuli terra d’amare”, la mostra a ricordo dell’artista cordenonese Giovanni Centazzo recentemente scomparso, verrà inaugurata sabato 25 marzo, alle 17.30, nella sala consiliare del Comune di Moimacco. Forse nessun artista, come lui, ha raccontato un Friuli dalle millanta sfaccettature. Il suo Friuli era un Friuli da fiaba, meraviglioso, talvolta, raccontato ostinatamente, pervicacemente, e sempre manifestato con fedeltà assoluta; reale o talvolta sognato, con i suoi paesaggi splendidi, i cieli protesi all’amplesso delle acque, i boschi risuonanti delle voci delle agane. Era un poeta della natura, Centazzo, i cui versi erano pennellate ordinate che ricercavano l’armonia nella complessità delle cose, e che dalla frammentazione del segno e del colore, con mano felice, venivano ricondotte all’unità del tutto.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!