La pittrice Francesca Cecchini vince il premio Gino Severini

14 Maggio 2016

13081746_1581285738848955_1539693910_nUDINE. Importante riconoscimento all’artista udinese Francesca Cecchini al concorso “Gino Severini” 2016, a cui è stato conferito il primo premio nell’incantevole cornice del Museo di Lucignano (AR), alla presenza del Sindaco di Lucignano Roberta Casini e del Presidente del Centro Culturale “Gino Severini” di Cortona Lilly Magi. La scelta del vincitore si è basata sul giudizio tecnico della giuria e sulla base dei voti espressi dal pubblico che ha visitato la mostra nelle due settimane di permanenza presso il Museo di Lucignano. Il concorso ha goduto del patrocinio del Senato della Repubblica, della Regione Toscana, del Centro Ricerca Arte Turismo e Cultura, della Fondazione Nicodemo Settembrini e del Comune di Lucignano.

GIULIAphridIl primo premio è stato conferito a Francesca Cecchini che si è presentata con l’opera pittorica “Giulia”. La pittura dell’artista si potrebbe definire la pittura delle emozioni o anche ‘pittura empatica’. Prende ispirazione dal suo mondo onirico che, attingendo al prezioso bagaglio fatto di esperienze e sempre in profondo contatto con ciò che sente il suo ‘cuore’, dà vita ad opere che esprimono la sua grande sensibilità ed umanità. Al centro delle sue opere vi è la figura femminile, leggiadra ed eterea. Pittrice autodidatta, l’artista utilizza una tecnica molto innovativa: dipinge sulla tela di juta grezza, dando un primo fondo di imprimitura in funzione del soggetto da rappresentare per poi stendere il colore e infine riprendere con fondi colorati le sagome già dipinte. L’effetto di rilievi, increspature e interferenze dona all’opera movimento e profondità.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!