“Frammenti” di Livia Bussi

16 Ottobre 2020

Il boschetto (2020, pastello)

TRIESTE. Sabato 17 ottobre dalle 17 s’inaugura alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6) la personale della pittrice Livia Bussi, intitolata “Frammenti”, che sarà introdotta dall’arch. Marianna Accerboni. In mostra una trentina di opere inedite realizzate a pastello nel 2020. Fino al 30 ottobre (orario: feriali 10 · 12.30 e 17 · 19.30 / domenica 10 -12/ venerdì pomeriggio e lunedì chiuso/ info 335 6750946).

”Schiva e onirica,- scrive tra l’altro Accerboni – ritorna sulla scena espositiva la pittrice triestina Livia Bussi con un corpus di opere del tutto inedite, realizzate a pastello nel 2020. Un’atmosfera silente, eppure vibrante di vita, caratterizza i delicati lavori su carta, in cui l’artista racconta se stessa e lascia intravvedere con la consueta discrezione le proprie emozioni. Una poetica malinconia e tanta dolcezza pervadono le immagini come una carezza cromatica in cui la luce, sapientemente modulata dalla sensibilità dell’artista, crea un contrappunto capace di generare un notevole pathos nel fruitore. Il racconto della Bussi pone spesso l’uomo di fronte al mare, che rappresenta l’infinito, ma anche la fuga e l’anelato ritorno. L’Istria dell’infanzia con i suoi borghi intatti nel tempo e nella memoria, riappare con la sua voce antica e una natura rigogliosa, silente e amica, il cui ricordo s’intreccia con quello delle coste liguri e tirreniche”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!