Forum Giovani: si parla di ambiente e “beni comuni” nella seconda giornata

27 Settembre 2019

TRIESTE. Ridefinire i beni comuni è una sfida contemporanea che investe economia e diritto. E’ questo il tema che anima la seconda giornata del 12° Forum Mondiale dei Giovani Diritto di Dialogo, in programma sabato 28 settembre dalle 9 alle 19.30 a Trieste, nella sede del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione (via Filzi, 14). Perché se è vero che, come è emerso dalle molte discussioni della prima giornata, la questione ambientale è anche una questione di gestione degli spazi e di correlativa istituzione di diritti, allora anche il tema dei beni “comuni” sembra legato alle relazioni di valore che disegnano il luogo della “comune”.

Di questi temi si parlerà in una seduta plenaria aperta al pubblico, in agenda alle 11.30 nell’Auditorium di via Filzi 14, con il sociologo Ferruccio Nilia, già presidente ed ora componente importante del Forum Dei Beni Comuni e dell’Economia Solidale del Fvg e con Emanuele Braga, ricercatore e artista coreografo, con un intervento sul tema “Valore come territorio”, cui si aggiungeranno interventi di partecipanti internazionali al Forum (con traduzione simultanea dall’inglese all’italiano).

Nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30, si svolgeranno workshop “esperienziali” su questo tema condotti dalla regista Ana Shametaj, da Enrico Elefante, membro del pool dei formatori della Ceu-Dipartimento Giovani, e Desh Deepak Dwivedi, studente di Pubblica Amministrazione all’Università di Hong Kong e presidente di una Ong per il diritto all’educazione. La giornata si concluderà con un dibattito generale i cui risultati si annunciano di grande rilievo. E domenica ultima giornata di manifestazione, con il consueto appuntamento con “il dono delle culture”, un modo per condividere musica, canti, poesie e racconti dei diversi paesi rappresentati al Forum.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!