Fondazione Pordenonelegge: motore di crescita della città

29 Dicembre 2019

PORDENONE. Fondazione Pordenonelegge si avvia a chiudere un anno davvero notevole, il 2019 che non solo ha siglato la 20^ edizione della Festa del Libro con altissimi risultati in termini di presenze e di indotto commerciale e mediatico per la città, ma che ha ulteriormente potenziato l’attività stabile e costante, nel corso dell’anno, con un dato finale di ben 158 eventi complessivi, ovvero una media di quasi 1 evento ogni 2 giorni.

Un palinsesto di proposte che Fondazione Pordenonelegge ha promosso alimentando un network di relazioni e collaborazioni con un centinaio di realtà locali e nazionali, sviluppate in occasione di pordenonelegge di altre 21 iniziative: dal Premio Hemingway ai festival GEOgrafie e Scrivere per Amore, dal Salone del Libro di Torino agli eventi con l’Istituto italiano di Cultura a Parigi o la Fondazione Fico di Bologna, e quindi la sinergia con istituzioni come i Comuni di Lignano, Roveredo in Piano, Monfalcone, Senigallia e Pordenone per il Progetto Quartieri; e ancora le collaborazioni con il Club di Giulietta, Salerno Letteratura, Servizi Cgn, Conegliano Valdobbiadene, Fiera Pordenone, Udine e Gorizia Fiere, Centro Poesia contemporanea Università Bologna, Bottega Poesia, Lietocolle, Università Bocconi, Centro Studi Turoldo, Fuocolento.

A sostenere tutte queste iniziative sono state realizzate ben 113 newsletter e sono stati diffusi ben 123 comunicati stampa che hanno documentato una attività capillare, capace di coinvolgere in un anno oltre 170 mila cittadini con appuntamenti specifici di formazione per oltre 300 persone, dei quali circa 150 fra studenti e insegnanti, includendo la Scuola di scrittura Pordenonescrive, la sua declinazione junior, il consueto Workshop di traduzione, il ciclo di incontri Viaggio dentro al libro, e 13 incontri con gli insegnanti nelle scuole.

Sono state 7 le uscite di Pordenonelegge il territorio, nel corso di un solo anno, per esplorare e conoscere meglio le città e i paesaggi intorno a noi, con guide d’eccezione. Sono stati 8 gli incontri nei Quartieri, 4 i concorsi promossi (Raccontinclasse, Caro autore, ti scrivo, I poeti di 20 anni e il Premio di Poesia e Biodiversità a Bologna), infine una Giornata interamente dedicata alla poesia, il 21 marzo, con cadenza di vero e proprio festival capace di coinvolgere l’intera città in 17 sedi con altrettanti poeti e 6 musicisti: dalle poste alla stazione, dall’ospedale al supermercato, dal tribunale agli uffici pubblici. Decisamente indimenticabile la 20^ edizione di pordenonelegge, che infatti è ancora viva e palpitante grazie alla webradio di pordenonelegge, con le voci dei grandi protagonisti come Javier Cercas, David Grossman, Carlo Ginzburg, Manuel Vilas, Luciano Canfora e Corrado Augias: basta scaricare gratuitamente la app Wideline individuando il canale pordenonelegge oppure collegarsi al sito www.wideline.it e poi cliccare il canale pordenonelegge, per sintonizzarsi sull’incontro del cuore.

E infine quest’anno Natale fa rima con creatività e generosità: al rush finale anche il progetto “Adotta una lettera” promosso con il Comune di Pordenone, su idea e progetto di Patrizio De Mattio dello Studio DM+B & Associati, e su realizzazione della ditta Antoniolli di Pordenone. Ben 22 grandi lettere gialle sono state adottate e sono diventate installazione diffusa e caratterizzante nel centro storico di Pordenone: ne mancano solo 4, tutte consonanti da 2 metri di altezza per 3 quintali l’una, tutte utili a sostenere il crowdfunding culturale di pordenonelegge. Con un po’ di estro anche le lettere J, Q, Y, Z possono diventare “abbinamento” ideale per soluzioni artistiche e di comunicazione. Info e dettagli: www.pordenonelegge.it

Infine, sono oltre 5.500 i questionari somministrati quest’anno nell’ambito dell’indagine “I tuoi vent’anni di pordenonelegge”, ideata e promossa dalla Fondazione Pordenonelegge per la direzione scientifica del professore della Bocconi Guido Guerzoni, a cura delle progettiste culturali Marina Mussapi e Margherita Bocchi. Un’indagine che ha certificato l’incisività di pordenonelegge sulla percezione della stessa città di Pordenone e un valore comunicazionale 2019 di oltre € 50 milioni per il brand culturale pordenonelegge, dei quali 11,7 milioni € solo nei giorni del festival. Decisamente significativo anche il dato che riguarda giovani e giovanissimi: i volontari del festival mostrano abitudini di lettura superiori alla media nazionale, con una media di lettori forti (quelli che leggono ca. 1 libro al mese) pari al 23% contro il 17% su 29,8 milioni di lettori italiani.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!