Folclore da tutto il mondo per l’Estate a Pordenone

13 Agosto 2018

PORDENONE. Prima della festa finale il 15 agosto ad Aviano, che partirà al mattino con la messa e terminerà la sera con l’esibizione dei gruppi in piazza, il festival internazionale del folklore Aviano Piancavallo – realizzato da pro Loco Aviano e Gruppo Folcloristico Federico Angelica Danzerini di Aviano col sostegno di Regione Fvg, Ugf, Fondazione Friuli, Unpli Fvg, Comune di Aviano – farà tappa come da tradizione a Pordenone, nel cartellone degli eventi estivi a cura dell’amministrazione comunale, martedì 14 agosto alle 20.30 in piazza XX Settembre. A esibirsi saranno gruppi provenienti da Nuova Zelanda, Serbia, Uzbekistan, Stati Uniti, Russia, Bulgaria.

Nuova Zelanda

L’Ensemble Ngāti Ranginui è un gruppo familiare su base tribale che rappresenta i Takitimu Waka nella regione Bay of Plenty della Nuova Zelanda. Questa tribù si insediò in Nuova Zelanda oltre 800 anni fa, discendendo direttamente dal Capo Navigatore Tamatea Arikinui. Il gruppo rende omaggio ai propri antenati tramandando alle nuove generazioni storie, danze, canti e riti, rigorosamente nella lingua nativa, assicurando così la sopravvivenza della tribù nonostante gli anni di avversità durante la colonizzazione.

La società culturale e artistica “Polet” è stata fondata nel 1936 a Belgrado. Nel tempo è diventata uno dei gruppi amatoriali più attivi, ottenendo importanti premi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale. Il folclore in Serbia è una ricostruzione del passato culturale e spirituale delle persone, con le diversità legate al ritmo, i passi, la musica e l’abbigliamento. Esso è vissuto in maniera profonda dalle persone e trasmesso dalle generazioni più anziane a quelle più giovani. Una figura tipica delle danze tradizionali serbe consiste nel formare una catena di danzerini uniti tra loro, il “Kolo”.

L’ensemble “Uzbegim Yoshlari” (Gioventù dell’Uzbekistan) dal 2011 fa parte dei Membri Corrispondenti del CIOFF. I principali obiettivi del gruppo sono la salvaguardia e il restauro del patrimonio culturale dell’Uzbekistan e dell’Asia centrale. Il gruppo da sempre si impegna svolgendo un grande lavoro per la cultura folkloristica e musicale nazionale. Inoltre ci sono molti musicisti di strumenti tipici, cantanti e un coro nazionale che insieme sono riusciti a ritrovare e a far rinascere meravigliose melodie da tempo dimenticate, nonché le danze della nazione Uzbeka. Canzoni e balli eseguiti dal gruppo sono parte del “Fondo dorato della Cultura uzbeka”. Lyudfiya Ruzibaeva, la direttrice del gruppo, ha ricevuto il prestigioso titolo di “Onorata lavoratrice alla cultura in Uzbekistan”.

Stati Uniti

Il repertorio dell’ “American Foodworks Dance Team” è caratterizzato da numerose forme di american clogging, diversi stili di danza dei primi vari immigrati europei, dei Nativi americani e degli schiavi africani. A essi si aggiungono i balli folkloristici regionali e nazionali per presentare un completo e ampio resoconto storico degli Stati Uniti spaziando dall’Hula al Charleston, dall’Hoe Down all’Hip Hop, dal Southern Waltz al Lindy Swing senza tralasciare eredità di pionieri e cowboy. I ballerini cercano di essere coinvolgenti, accurati nei dettagli e rappresentativi della complessa trama della cultura americana.

Il Folk Dance Ensemble “Zdravets” di Sofia esegue un ricco e vario repertorio di canti e danze da tutte le aree etnografiche bulgare. Il ricco folklore, la varietà di ritmi e melodie, la bravura dei ballerini e i loro attraenti costumi sono combinati con maestria. Le figure delle esecuzioni sono create con cura e ogni scena emana bellezza. I costumi differenti per le varie danze sono, nella maggior parte dei casi, realizzati dai danzerini stessi. Grazie a ricami e tonalità, riescono a dar espressione degli animi delle popolazioni bulgare e della loro unica personalità. Lo Zdravets ha vinto vari premi e riconoscimenti in competizioni sia in Bulgaria che all’estero e si esibisce costantemente sui palchi e in trasmissioni televisive.

Uzbekistan

Il Municipal Folk Dance Ensemble “Rejoice, the Russians!” è dei gruppi più acclamati della Russia. I 120 membri sono divisi in tre sezioni: ballo, coro e orchestra di età compresa tra i 3 e i 60 anni. Il vasto repertorio è composto da canzoni, musiche e danze russe, cosacche e di altre nazioni. L’ensemble oggi è formato da giovani talentuosi che, con abilità e duro lavoro, portano prestigio al loro gruppo e alla città, diventando promotori del grande folklore russo. Il gruppo è stato premiato ripetutamente in competizioni internazionali e nazionali, ha partecipato agli spettacoli dei Giochi Olimpici di Sochi e si è esibito a festival in Turchia, Bulgaria, Slovenia, Spagna, Georgia, Tailandia, India e Cipro. E’ in Italia per la prima volta.

Infine non potrà mancare l’esibizione dei padroni di casa i Danzerini di Aviano Federico Angelica, gruppo folkloristico nato nel 1926 raccogliendo una tradizione molto sentita, che porta avanti con orgoglio e passione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!