Fiumicello, Udine e Lusevera prossime tappe di Radici

25 Luglio 2017

FIUMICELLO. Friuli Venezia Giulia: Memoria. Storia. Presente. Passato. Futuro. In sintesi, Radici. È questo il nome di un nuovo progetto – sostenuto dalla Regione – targato associazione culturale Modo. Si tratta di una performance multimediale e trans disciplinare, in cui forme d’arte diverse si confronteranno sullo stesso tema. Una riflessione, e questo è centrale, aperta al pubblico, che è in qualche modo protagonista del progetto, sul senso che oggi hanno le parole ‘identità’ e ‘radici’. Ci sarà modo per riflettere sulla Resistenza intesa come il coraggio di affermazione di una diversità. Ogni artista (Alessandro Berti, regista; Leo Virgili, arrangiatore/musicista; Francesco Rossi, cantautore; Paolo Paron, cantautore; Stefano Bragagnolo, musicista; Roberto Amadeo, musicista; Davide Vettori, musicista/sound designer; Cosimo Miorelli, illustratore; Angelica Margherita, ballerina; Andrea Rizzo, ballerino; Marta Bevilacqua, coreografa; Collettivo BridA, Arti visive) offrirà una produzione originale. La performance, però, si presenterà in una forma unica, coinvolgendo il pubblico.

Mercoledì 26 luglio ‘Radici’ arriva a Fiumicello e sbarca Aeson (al Parco dell’Isonzo di Fiumicello), dalle 21. Giovedì 27 luglio, invece, dalle 19, a Udine, Davide Vettori sarà ospite di CasAupa​ (via Val D’Aupa 2), in programma un dj set (sempre a ingresso gratuito) da non perdere, in occasione del quale sarà presentato il lavoro dell’artista per Radici. Infine, venerdì 28 luglio dalle 21, nuova tappa a Lusevera, dove in occasione della Festa ​degli Ex Emigranti Radici presenterà la performance che da settimane sta affascinando molte realtà della regione. L’ingresso è gratuito per tutti gli eventi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!