Finisce il viaggio nel deserto e sotto le stelle il film Pets

13 Luglio 2017

Gabin Dabiré

PORDENONE. Ancora due appuntamenti nel Convento di San Francesco con il Festival raccontare il deserto nell’Estate in città. Il 14 luglio il programma prevede alle 18,30 un incontro con la poesia di un’autrice scomoda come la libanese Joumana Haddad “raccontata” attraverso i suoi versi da Viviana Piccolo, Massimo De Mattia e la danzatrice Alessandra Segatto. Alla sera ci sarà il concerto di chiusura del Festival, come tradizione. Quest’anno l’ospite sarà Gabin Dabiré, affermato Griot del Burkina Faso, accompagnato dal fratello Paul Dabiré. Guest della serata Giovanni Amighetti e la sua musica contaminata.

Prosegue alle 21 nell’area verde del castello di Torre la messa in scena de il Vizietto, nuovo spettacolo dei Papu, produzione Teatro del pane per la regia di Mirko Artuso. La pièce si ispirata al celebre film di Édouard Molinaro del 1978, interpretata da Michel Serrault e Ugo Tognazzi, a sua volta adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret del 1973. Prevendite tutti i giorni esclusa la domenica dalle 15.30 alle 18.30 alla bastia del Castello.

Cinema di animazione in piazzetta Calderari per il Cinema sotto le stelle di Cinemazero, alle 21.30. Verrà proiettato “Pets, vita da animali” lungometraggio campione d’incassi, ultima fatica della Illumination Entertainment, casa animata fondata da Christopher Meledandri, presentato anche al Festival di Venezia. Protagonisti gli animali domestici e la loro vita “segreta”, in casa quando i padroni non ci sono.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!