Film sugli scout, precursori della lotta antifascita

29 Novembre 2019

Aquile randagie

CASARSA. Fabrizio Cocetti, Capo nazionale degli Scout Agesci, sarò ospite d’eccezione della Città di Casarsa sabato 30 novembre quando, alle 20.45, al teatro Pasolini sarà proiettato il film “Aquile randagie”. Un evento voluto dall’Assessorato alle Politiche culturali e del territorio in collaborazione con il Gruppo Scout Agesci di Casarsa-San Giovanni per portare a conoscenza una pagina poco nota della Resistenza italiana, anzi della quale fu antesignana.

“Si tratta – ha spiegato l’assessore Fabio Cristante – di una storia poco conosciuta che può diventare momento di coscienza collettiva: stiamo parlando del movimento Scout clandestino milanese, che si oppose al regime fascista già a partire dal 1928 dopo le ‘leggi fascistissime’, riaffermando il valore della libertà e salvando oltre 2 mila persone, tra i quali molti ebrei aiutati a fuggire in Svizzera. Presentato al Giffoni Film festival 2019, la celebre rassegna del cinema per ragazzi, sarà occasione di un momento di riflessione anche partendo dalle parole di don Barbareschi, una delle voci più forti di quell’Opera Scoutistica Cattolica Aiuto Rifugiati, ovvero O.s.c.a.r, nome in codice del gruppo, il quale disse: Non vi sono liberatori ma solo uomini che si liberano, uomini che diventano liberi. Promisero, come diceva il loro motto, di resistere un giorno in più del fascismo”.

Il film vede la regia di Gianni Aureli mentre interpreti sono Teo Guarini, Alessandro Intini, Romeo Tofani, Ralph Palka e Marco Pratesi. Ingresso 5 euro. Cocetti porterà il suo saluto a inizio proiezione.

Condividi questo articolo!