Fiesta indifarent a Zovello

2 Agosto 2019

RAVASCLETTO. La festa di domenica 4 agosto, in programma tra le case e le piazze di Zovello di Ravascletto, è stata soprannominata “Fiesta indifarent”, ovvero “Festa diversa”, perché senza alcol e, dunque, attenta alla protezione e alla promozione della salute. È organizzata dalla Comunità di Zovello di Ravascletto fin dal 1986, quando si distinse come «la prima festa in Friuli senza alcol». Dapprima si è svolta sotto la regia della Parrocchia e di un gruppo di alcolisti in trattamento, oggi con la collaborazione della Chiesa di Sant’Andrea e del Comune di Ravascletto, dell’Associazione carnica dei Club degli alcolisti “Acat” e della Latteria di Enemonzo, che proporrà i suoi gelati artigianali. Parteciperà, inoltre, il Club Alcolisti di Lauco con le sue famiglie.

Dopo la celebrazione della liturgia eucaristica delle 10.30, il programma prevede dalle 11.30 l’apertura dei chioschi, nei cortili delle case più caratteristiche, con le gustose specialità della gastronomia carnica (“cjarsons”, “frico”, “mignestra di uardi”, “luiania e polenta”, “fritules e dolçs”…). Dalle 14.30, in piazza, sono previsti “musica e divertimento”. Il ricavato della giornata, coordinata da un gruppo di donne del paese, sarà offerto alla Chiesa di Sant’Andrea, che si appresta a festeggiare il “Cûr di Jesù” e il 60° di professione religiosa del compaesano frate domenicano Vincenzo (Luigi Della Pietra).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!