Ferragosto a Udine e a Majano: ci pensa Homepage

12 Agosto 2016

UDINE. Homepage Festival raddoppia in occasione del ferragosto. La sera del 14 agosto infatti ci saranno due appuntamenti da non perdere organizzati dal punto di riferimento dell’aggregazione giovanile del Friuli Venezia Giulia, che quest’anno ha raggiunto la sua nona edizione.

FERRAGOSTO IN CITTÀ
11001902_996355730394504_7601627293954768728_nIn occasione dell’Europeo di basket Fiba under 16 femminile, Homepage, in collaborazione con Urban Garden Party, invita la cittadinanza di Udine a festeggiare la vincitrice del torneo e tutte le altre 15 squadre partecipanti, in castello. La festa inizierà alle 19 con la distribuzione gratuita di anguria per tutti. Dopodiché si potrà sostare per un pic-nic in compagnia, mentre dalle 20.30 comincerà la musica live. Nel cortile del castello sarà infatti allestito un acoustic corner sul quale si alterneranno gli artisti Matteo Pascotto, Francesca e Luca, Aurora Rays e Paolo Ius. Infine, quando cominceranno ad arrivare le 192 atlete dell’Europeo, la cui finale si tiene al palaCus di Udine alle 21, inizierà il dj set di Crncls.

“Sono sempre di più i residenti che rimangono in regione anche a Ferragosto, così come i turisti che in questo mese stanno visitando Udine, dimostrando di apprezzare le proposte del programma di UdineEstate – sottolinea l’assessore alla Cultura, Federico Pirone –. Anche per questo motivo abbiamo pensato a un appuntamento nuovo dedicato a entrambi nel cuore della città, il Castello: domenica sera, insieme a Homepage festival, ci sarà spazio per la miglior musica giovanile delle regione mentre il giorno successivo, il lunedì di Ferragosto, la sede del castello, con le sue bellezze, sarà eccezionalmente aperta a chi la vorrà visitare”. La festa è organizzata anche con il sostegno della Regione.

CONCERTI A MAJANO
13330916_808023595999473_3951905859676905908_nPer gli amanti della musica reggae invece il ferragosto può essere festeggiato alla grande al Festival di Majano, dove approderanno gli storici Africa Unite. La band piemontese, che vanta 35 anni di carriera, è il caposaldo del genere musicale giamaicano in Italia e ed è in tour dal 2015 con l’ultimo album “Punto di Partenza”. Ad aprire il concerto degli Africa, oltre ai The Young Tree, ci saranno i loro giovani eredi. Si tratta dei Catch A Fyah chiamati proprio da Homepage Festival, nativi di Pordenone, cresciuti seguendo le orme degli ormai consolidati Mellow Mood e ora lanciati con il loro album d’esordio, “Shine”. Quest’ultimo è stato prodotto proprio dall’ex bassista degli Africa Unite, Paolo Baldini, ed è uscito il 23 febbraio 2016 per Alambic Conspiracy. I Catch a Fyah sono: Paolo Petrillo (voce), Tommaso “Pol” Gieri (batteria), Federico “Tich” Gava (tastiere), Alberto Mazzer (basso) e Matteo Da Ros (chitarra). La musica inizierà dalle 20.30 e l’ingresso è gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!