Ferdinando Termini vince il Concorso Filarmonici Friulani

3 Dicembre 2021

UDINE. È il palermitano Ferdinando Termini con il brano “1992. Incontro con Astor Piazzolla” a vincere il primo premio del II Concorso di Composizione Filarmonici Friulani “La Gnove Musiche” dedicato a compositori e compositrici con meno di 35 anni. Il suo lavoro è stato ritenuto il migliore tra i sei finalisti scelti dalla Commissione a partire dai 15 candidati provenienti da 8 Paesi. Un grande successo internazionale, dunque, per la seconda edizione del Concorso promosso dall’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani con il sostegno della Regione Fvg e la collaborazione del Leo Club di Udine.

La commissione di cui fanno parte il compositore Mario Pagotto, il fisarmonicista Sebastiano Zorza, il chitarrista Adriano Del Sal, Alain Pagani della Pagani Edizioni Musicali e Discografiche e Alessio Venier, direttore artistico dell’Off ha voluto assegnare il secondo premio a Taekyu Yoon per il brano ”Shrouded Fragments” offerto dal Leo Club di Udine e assegnare una menzione speciale a Gabriele Rossi per il brano “Bailes”.

La premiazione avverrà venerdì 7 dicembre, alle 20.45, al Teatro Palamostre di Udine in occasione del concerto “Nuevo Tango – Gnuf” interamente dedicato al repertorio di Astor Piazzolla e dei compositori che con lui lavorarono, come l’udinese di nascita José Bragato. L’Orchestra, diretta per l’occasione da Giancarlo Rizzi, eseguirà in prima assoluta il brano vincitore “1992. Incontro con Astor Piazzolla” di Ferdinando Termini assieme al Doppio Concerto per bandoneon, chitarra e orchestra di Piazzolla stesso con due solisti d’eccezione: Sebastiano Zorza alla fisarmonica e Davide Tomasi alla chitarra.

L’appuntamento sarà proposto anche sabato 8 gennaio, sempre alle 20.45, al Capitol di Pordenone che ospiterà, per la prima volta, anche le prove dell’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani. I musicisti, tutti under 35, avranno l’opportunità di preparare il programma del concerto direttamente nello spazio multifunzionale dove verrà presentato al pubblico.

Il brano di Ferdinando Termini colpisce per la chiarezza di scrittura, la cura nel gestire le peculiarità e la tecnica dei due strumenti solisti e l’attenzione nel rispettare il tema del concorso in maniera intelligente e non didascalica. “Sono state particolarmente apprezzate” spiega a nome della Commissione il direttore artistico dell’OFF, Alessio Venier “le citazioni di stilemi tratti da danze argentine di non frequente ascolto, tali da permettere il rispetto dell’ispirazione a Astor Piazzolla unitamente all’innovazione e alla ricerca propri di un concorso di composizione.” Il premio ha valore di 500 Euro a cui si aggiunge la pubblicazione con la Pagani Edizioni e la prima esecuzione assoluta del brano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!