Fake News Festival domani va in profondità sulle ‘bufale’

4 Maggio 2018

Locatelli al San Giorgio (Foto Luca A. d’Agostino)

UDINE. Tutto esaurito al teatro S. Giorgio di Udine in occasione dell’inaugurazione ufficiale del Fake News Festival che ha visto protagonista sul palco Claudio Locatelli, il giornalista combattente. Gabriele Franco – curatore della manifestazione e presidente di Elsa Udine – ha aperto la serata portando i saluti dell’associazione e presentando al pubblico i giovani organizzatori. Dopo una breve intervista curata dal giornalista del Messaggero Veneto, Oscar D’Agostino, Locatelli ha catalizzato l’attenzione del pubblico raccontando i suoi sette mesi trascorsi nei feroci scontri a Tabqa e Raqqa, tema del suo libro fresco di stampa “Nessuna resa” edito da Piemme – Mondadori. Il trentenne bergamasco ha lanciato un appello ad informarsi, a non alimentare le fake news ricondividendole acriticamente, e a essere eroi civili di ogni giorno, combattendo quotidianamente contro le ingiustizie che si verificano intorno a noi.

L’evento è stato preceduto nel pomeriggio da un focus su fake news e calciomercato al polo economico – giuridico dell’Università di Udine dove sono intervenuti il giornalista di SkySport Francesco Cosatti, l’avvocato Rolando Favella, Internal Auditor per Udinese Calcio, e Francesca Capodanno, coordinatrice dell’ufficio stampa dell’Udinese Calcio. Dal confronto tra i giornalisti (rispettivamente televisivo e di un ufficio stampa) e l’avvocato è emerso quanto il mondo calcistico e quello del calciomercato rappresentino terreno fertilissimo per la diffusione delle fake news, dove risulta arduo distinguere tra un’anticipazione e una notizia falsa.

(Foto Luca A. d’Agostino)

La giornata di sabato 5 maggio si preannuncia densissima di incontri. Si parte già dal mattino, con l’evento dedicato alle scuole superiori. Dalle 9 alle 11, all’auditorium Zanon, Simone Bressan, Davide Dal Maso, Gianluca Liva, e Annalisa Marini e Alessandro Vacca, entrambi della Polizia Postale, saranno moderati da Max Andreetta sul tema “Fake news: come riconoscerle, come difendersi – buone pratiche e strumenti per l’uso di Internet”. Alle 11, al centro commerciale Città Fiera, Masterchef Federico Francesco Ferrero, il giornalista del Messaggero Veneto Gabriele Giuga e lo chef Marco Talamini si confronteranno sulle fake news in cucina nell’incontro “È l’olio o la palma? – Alimentazione e salute, quando la dieta si fa online”. A seguire uno Show Cooking a cura dell’Istituto Stringher.

Marinella Chirico

In centro città, al bar Contarena, sempre alle 11, “Dottore ma è vero che…? Internet e diagnosi fai da te” saranno argomento di discussione per Alessandro Conte e Pierpaolo Jannes moderati dalla giornalista TgR Rai Marinella Chirico. Due presentazioni di libri sono previste nel pomeriggio: alle 15 alla Libreria Ubik “La strategia della persuasione – Comunicazione e media nell’era della post verità” con Gianpaolo Carbonetto che dialogherà con i due autori Claudio Melchior e Andrea Romoli. Alle 17 il caporedattore centrale del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini presenterà alla Feltrinelli il libro di Gabriela Jacomella “Il falso e il vero – Fake news: che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle”.

Ancora in centro, alla sala del Popolo a Palazzo D’Aronco, alle 16, la “(Dis)informazione politica- Dall’elezione di Trump al voto in Italia, le sfide del nuovo giornalismo” sarà l’argomento di grande attualità sul quale discuteranno i giornalisti Stefano Mentana, Andrew Spannaus e Giovanni Zagni moderati dal giornalista del Messaggero Veneto Mattia Pertoldi. Alle 18, in chiusura di giornata, l’appuntamento è al Caffè dei libri con “Il re e il cacciatore (di bufale) Le storie di chi le crea e chi le smaschera”. Ospiti il re delle bufale, Ermes Maiolica, e il debunker David Puente. Modera Nicola Angeli.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!