Ezio Bosso sarà ricordato con un concerto speciale (Tartini)

24 Maggio 2022

TRIESTE. A due anni dalla scomparsa del Maestro Ezio Bosso, il Conservatorio Tartini lo ricorda con “La Musica sussurra e ci insegna la vita”, un concerto dedicato alle sue musiche alternate alla lettura della poetessa a cui si ispirava, Emily Dickinson. Mercoledì 25 maggio alle 20.30 in sala Tartini del Conservatorio di Trieste (via Ghega 12) – per il cartellone primavera estate dei Concerti – sul palco Giulia Diomede, voce recitante, Daniele Bonini al pianoforte, Giuseppe Carbone al violino, Danilo Sisto al contrabbasso, Chiara Bosco al corno e Domenico Lazzaroni al trombone.

In programma Following a Bird (Unconditioned) (Out of the Room), Split, Postcards from Far Away (The Tea Room), Emily’s Room (Sweet and Bitter) e Rain, In Your Black Eyes. Tutti gli interpreti della serata hanno conosciuto e fatto parte del progetto Musicale di Bosso, legandosi a lui umanamente e professionalmente.

«La musica è una necessità – dichiarava Ezio Bosso – ne abbiamo bisogno per tornare a essere una società. Abbiamo bisogno di musica per essere umani, per tornare a essere una società. Il potere magico della musica è infinito grazie a quella partitura che ci rende tutti uguali, un’unica società che lavora per essere migliore. La musica ci da speranza, ci rende umani per davvero… la musica sussurra e ci insegna la vita». E sarà con un sussurro di note, che i musicisti protagonisti mercoledì 25 maggio vogliono compiere insieme il rito del ricordare insieme, del “commemorare” un uomo che ha dedicato alla musica la sua intera vita e anche la sua morte. Un amico dei musicisti, un amico dei giovani che amano la musica e un amico dell’umanità intera che vuole sentirsi vicina pur nella diversità, come una grande orchestra.

L’ingresso al concerto è libero su prenotazione e fino ad esaurimento posti, info tel 040.6724911. Dettagli conts.it

Condividi questo articolo!