Eventi a Visco sull’impatto della Grande Guerra

10 Settembre 2020

VISCO. Si stanno ultimando i preparativi a Visco per la serata di sabato 12 settembre. Un appuntamento importante, quello organizzato dalla Pro Loco Fogliano Redipuglia in collaborazione con l’amministrazione comunale di Visco e l’Associazione Culturale Musicale San Paolino di Aquileia. L’evento è inserito all’interno della progettazione della quinta edizione di ‘StorytellersWW1’. Finanziato dalla Regione nell’ambito del bando storico etnografico LR 16/2014 vede come capofila nuovamente la Pro Loco Fogliano Redipuglia. “#Storytellersww1 – Terra senza vincitori”, questo il titolo completo del progetto che vuole proseguire nel suo obiettivo, ovvero quello di portare il grande pubblico italiano e straniero a riscoprire e analizzare criticamente i mutamenti storici, sociali, culturali e politici portati dalla Prima Guerra Mondiale partendo dall’esperienza delle persone. “Il rumore della guerra… la musica strumento di pace” il titolo dell’iniziativa.

Ad anticipare l’esibizione musicale, programmata per le 20.30 nel piazzale retrostante il Museo sul Confine, una visita guidata accompagnata dallo storico Stefano Perini all’ex Dogana Austriaca e ‘itinerario storico’ fino all’ex cimitero militare e di civili deceduti nell’ospedale della Croce Rossa Italiana numero 035. Vi saranno anche alcune note storiche sul campo d’internamento per i civili jugoslavi. A presenziare gli immancabili rievocatori in uniforme militare della Prima Guerra Mondiale. Quindi, alle 20.30, come detto, il Concerto dell’Associazione Culturale Musicale San Paolino di Aquileia.

La prenotazione è obbligatoria e si può effettuare allo 0481 489139 o al 3461761913 oppure inviando una mail a info@prolocofoglianoredipuglia.it.

“Il nostro focus resta la Prima Guerra Mondiale e le sue conseguenze – rimarca il presidente del sodalizio foglianino, Carlo Forte – evento fortemente impattante sul nostro territorio sia a livello culturale, ma anche urbanistico con la distruzione dei centri urbani, la costruzione dei Cimiteri Monumentali et similia. In questa edizione abbiamo allargato la nostra progettualità anche ai fatti successivi alla Grande Guerra, perché proprio in essa si sono annidati i prodromi delle disastrose politiche che avrebbero, poi, provocato sconvolgimenti nelle nostre terre per gran parte del Novecento”. “Per il nostro paese, per la nostra amministrazione comunale è un piacere e un onore partecipare al progetto regionale assieme alla Pro Loco Fogliano Redipuglia. La presenza dell’Associazione Culturale Musicale San Paolino di Aquileia è una garanzia come gli immancabili rievocatori in uniforme militare della Prima Guerra Mondiale”, sottolinea il vicesindaco di Visco, Mauro Ongaro.

“Un sincero grazie al professore Stefano Perini che in qualità di storico ci accompagnerà e ci guiderà lungo il percorso. Ricordare la storia è fondamentale un dovere per noi stessi quanto per i giovani che sono il nostro futuro. La musica, invece, ci fa stare in silenzio, e ci obbliga a riflettere ascoltando noi stessi, sentendo il nostro cuore. Il ‘rumore della guerra’, seppur assordante, sembra non insegnarci nulla, ma solo prendendoci per mano e camminando tutti assieme abbiamo una possibilità, ovvero non perdere mai la speranza di una pace silenziosa”, conclude Ongaro.

Condividi questo articolo!