Estate a Pordenone: sotto le stelle immersi nella musica

18 Luglio 2018

Michelle Carter

PORDENONE. Altro giovedì sotto le stelle ricco di appuntamenti nell’Estate a Pordenone il 19 luglio con negozi e musei aperti anche in orario serale e tante iniziative. La musica comincia già alle 17 con gli artisti di Pordenonair: Michelle Carter, Most Acoustic Duo. Michela Carpenedo, in arte Michelle Carter, a 9 anni già partecipa ai primi concorsi canori e studia pianoforte. Appena adolescente si esibisce nei pianobar di Jesolo, la sua città. A 14 anni vince una borsa di studio al CIM di Verona, grazie alla quale studia canto con Anna Bacchia. Nel corso degli anni ha sperimentato diversi generi musicali, dal rock al canto lirico. Ma la sua musica d’elezione è il country coi suoi strumenti, come la pedal steel, il mandolino e il dobro, Nel suo progetto più recente crea uno spettacolo tra musica e racconto ripercorrendo la storia della country music. Eugenia Sist (voce) e Francesco Momi (chitarra) sono Most Acoustic Duo: nato nel 2017 come Instagram project, accompagna l’attività web a quella live, tracciando un percorso che passa dal soul al blues fino al funk.

Alle 20 al museo civico d’arte (aperto, come gli altri musei in centro, dalle 19.30 alle 22 con ingresso gratuito), a portare la musica al museo ci penseranno gli Schrödinger’s cats: cinque musicisti attivi in mille altri progetti che si incontrano e decidono di formare un quintetto dove suonare senza etichette. Il nome rievoca il ben noto paradosso del fisico austriaco, esprimendo la natura volta all’improvvisazione e al caso di tutto il combo. I brani spaziano dagli standard jazz al cantautorato italiano, dalla saudade brasiliana al funk, il tutto condito dalla sensibilità del momento. I cinque ‘gatti’ sono: Daisy De Benedett, voce; Paolo Bottecchia, sax/clarinetto/flauto; Paolo Ius, basso; Marco Baldi, chitarra; Claudio Madeddu batteria.

Most Acoustic Duo

La musica proseguirà a palazzo Gregoris, dove alle 20.45 suonerà l’Ibla Trio ovvero Alberto Zanette voce, chitarra, ukulele; Mattia Magatelli, contrabbasso: Jacopo Zanette, batteria. Dopo essersi esibito per più di un anno come solista presentando il suo primo disco di cantautorato, Alberto Ibla Zanette decide di espandere il suo progetto facendosi accompagnare al basso da Mattia Magatelli e alla batteria da Jacopo Zanette.

In piazza XX Settembre giovedì 19 luglio alle 21 saranno protagonisti sul palcoscenico l’Orchestra San Marco di Pordenone e la vocalist Serena Rizzetto, diretti dal M° Giuliano Medeossi per un percorso attraverso le più famose canzoni della musica leggera italiana dal 1935 ai giorni nostri. Perché nel cuore di ciascuno di noi vi sono sempre canzoni che non si potranno mai scordare. Tra ricordi, evocazioni, ritmi e melodie che hanno accompagnato la vita di intere generazioni di italiani, giovedì sera chi arriverà in piazza XX Settembre avrà l’occasione di fare un meraviglioso viaggio tra brani quali “Non ti scordar di me”, “Bang bang”, “Papaveri e Papere”, “Un bacio a mezzanotte”, “Nel blu dipinto di blu”, “Guarda come dondolo”, “Il Pescatore”, “Caruso”, “Grande grande grande”, “Almeno tu nell’universo”, “Come saprei”.

Per questo appuntamento musicale dunque vedremo i musicisti dell’orchestra in una veste completamente diversa: per una serata infatti lasceranno la musica barocca per cimentarsi nei grandi cantautori e interpreti della storia della musica leggera italiana: Modugno, Vianello, Endrigo, Mogol, De Andrè, Dalla, Mina, Mia Martini e molti altri. Sul palco la splendida voce della vocalist Serena Rizzetto, che interpreterà tutte le canzoni del programma, lasciando spazio anche ad alcuni brani strumentali proposti dall’Orchestra San Marco che per l’occasione vedrà schierati 17 musicisti in sezione di archi, ottoni, pianoforte, batteria e percussioni. Gli arrangiamenti del concerto – realizzato col sostegno di Fondazione Friuli e Regione – sono stati curati dal M° Valter Poles. Presenta la serata Matteo Gobbo Trioli. In caso di maltempo il concerto si terrà in Auditorium Concordia.

Serena Rzzetto con l’Orchestra San Marco

Chi invece vorrà farsi coinvolgere dal fascino delle stelle alle 20.45 sotto la Loggia del Ass. Sacilese di Astronomia e Panorama propongono la serata “Luna, Stelle e pianeti al telescopio”. Completano il programma del giovedì sotto le stelle Truccabimbi, palloncini, laboratori e letture animate in piazzetta Cavour; la presentazione del libro “New York” di Roberto De Rosa, alle 21 in corte Torres a cura di a cura Quo Vadis? La libreria del viaggiatore; le dimostrazioni di giochi da tavolo con percorso ludico a cura dell’Inner Circle Panorama in Corso Garibaldi/Galleria Ottoboni; anguriata in piazza XX Settembre; trampolieri a sorpresa.

Ultima serata per Fmk International Short Film Festival a cura di Cinemazero il 19 luglio dalle 20.30 nel Chiostro dell’ex Convento di San Francesco. Dopo il il djset con Lara Trevisand è in programma la proiezione di Bloodhound di Tommaso Landucci (Italia 2014, 18’); Matria di Alvaro Gago Diaz (Spagna, 2018, 21’); A Kiss, Deferred / Modern Love di Moth Collective (Regno Unito 2015, 4’); The Heights di Hank&Booth (Stati Uniti 2017, 22’); The Boyfriend Game di Alice Englert (Australia 2015, 7’); Bloeistraat 11 di Nienke Deutz (Paesi Bassi/Belgio 2018, 10’). Durante la serata ci sarà la consegna del Premio Speciale Ambiente in collaborazione con LaREA – ARPA FVG, Evento speciale: video concerto di Blak Saagan, A personal Voyage.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!