Estate a Pordenone: sarà un giovedì ricco di eventi

24 Luglio 2019

PORDENONE. Giovedì 15 luglio giornata ricca di appuntamenti per l’Estate a Pordenone, grazie ai giovedì sotto le stelle con tante iniziative e i negozi aperti fino alle 23, mentre al velodromo Bottecchia si tiene l’evento internazionale di ciclismo e la biblioteca civica ospita dalle 17 il Cercalibro (libero scambio dei libri di testi delle scuole superiori usati. Il museo civico d’arte rimarrà eccezionalmente aperto fino alle 21 per consentire lo svolgimento, alle 18.30 della visita guidata “Metti una sera a palazzo Ricchieri” (prenotazione obbligatoria 0434520381 info.pordenone@promoturismo.fvg.it) a cura di Promoturismofvg, alla scoperta dei capolavori ivi racchiusi, a partire dalla opere di Giovanni Antonio de’ Sacchis.

Božidar Stanišić

Per la rassegna “libri sotto le stelle” alle 21 in Corte Torres, la libreria Quo Vadis presenta il libro La giraffa in sala d’attesa di Bozidar Stanisic, presente l’autore con la moderazione di Andrea Visentin di Bottega Errante Edizioni. Il libro racconta il viaggio di una famiglia che decide di lasciare la Bosnia prima dello scoppio della guerra, che li porterà in un campo profughi in Friuli Venezia Giulia e da lì a vivere in un appartamento a Udine. Il padre è un nostalgico marxista, la madre una donna fragile e forte allo stesso tempo, il figlio un uomo che ha deciso di girare il mondo con il solo scopo di fare soldi. La figlia, Valentina, è la voce narrante che da Bologna torna dapprima a Udine dalla madre, per poi trasferirsi a San Diego, in California. Un libro fatto di relazioni familiari, dialoghi serrati che raccontano un universo altro, il rapporto con la lingua madre e con la terra di origine, l’accoglienza e l’integrazione in un mondo nuovo, inaspettato e sorprendente.

Bozidar Stanisic, scrittore, filosofo e giornalista bosniaco. Vive e insegna fino al 1992 nel suo paese, quando fugge dalla guerra civile rifiutandosi di indossare qualsiasi tipo di divisa. Pubblica con regolarità libri di racconti e raccolte di poesie. E’ uno dei massimi conoscitori della letteratura dell’area balcanica, in particolare del premio Nobel Ivo Andric, del quale ha curato diverse pubblicazione. Vive in Friuli.

L’intrattenimento in centro sarà danzante con in piazza XX Settembre i balli di gruppo a cura del maestro Daniele Parisi, rinfrescati dall’anguriata sotto le stelle, ludico, per i bambini con i giochi in piazza e per tutti con i giochi da tavolo in Corso Garibaldi, e visivo con la proiezione di fotografie in multivisione a cura di Michele Missinato sotto la Loggia del Municipio. Ricca e varia anche l’offerta musicale a partire dalla 21. En plein air ci saranno il San Marco music corner in Corso Garibaldi con l’esibizione dell’acoustic duo Harmonic Feeling con Miky Costa e Isabel Scala e il concerto della Filarmonica Città di Pordenone in piazza Risorgimento, per il quale il maestro Didier Ortolan ha preparato un nutrito programma, che spazia dalle colonne sonore (Mary Poppins, Fiddler On The Roof), alle composizioni originali per banda (Dublin Dance, Harbor Park Holiday, Fate Of The Gods), per finire con un omaggio ai Kool & The Gang, da poco ospiti al Pordenone Blues Festival.

Fabio Gemmiti

Per la sua Musica sotto le stelle la Storica Società Operaia in collaborazione dell’Accademia di Studi Pianistici Antonio Ricci, sceglie invece, sempre alle 21 il Convento di San Francesco con un viaggio musicale, dalle note colorate dell’Argentina di Astor Piazzolla, al barocco di Bach, fino alla Russia di Shostakovich esplorando la musica che ha accompagnato i film, dal tema del Barbiere di Siberia composta da Artemiev a quello di Williams per la pellicola Schindler’s List, con alcuni slanci tra i contemporanei Jenkins e Elgar, fino ai colori gitani di Vittorio Monti. Sono le “Variazioni poetiche” del trio pianoforte, fisarmonica e violoncello, costituito da Fabio Gemmiti alla fisarmonica, Sandro Gemmiti al pianoforte e Francesco Mariozzi al violoncello, che spazieranno tra repertori e geografie musicali. Il concerto è a ingresso gratuito.

Giovedì 25 luglio alle 21.15 Il Teatro in Quartiere di Etabeta Teatro sceglie l’area verde di via Pontinia a Rorai Grande, per “Money, la felicità non fa i soldi”, classico della compagnia organizzatrice, con Andrea Chiappori e Daniele Chiarotto, scritto e diretto da Fabio Comana. Uno spettacolo ricco di momenti esilaranti ma non privo di poesia. Nella comica rappresentazione dei goffi tentativi di due vecchi amici per trovare un po’ di soldi e dare una svolta alle loro vite sfortunate si riconoscono la fatica spesso inutile di cercare un lavoro, l’illusione di facili guadagni alimentati ogni giorno dalla televisione, il sogno di realizzare sé stessi con il successo e la popolarità. Parlando di soldi, sognando di fare i soldi, pensando a come fare i soldi il tempo trascorre nel piacere di stare insieme, con leggerezza e quel tanto di follia tipica dei clown: sicuramente non diventeranno ricchi ma non smetteranno mai di cercare un modo per essere felici. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!