Esercizi di stile all’ARTtime

9 Novembre 2019

UDINE. La Galleria ARTtime di Udine presenta una mostra collettiva d’arte internazionale dal titolo “Esercizi di stile” che avrà luogo dal 9 al 21 novembre.
A questa rassegna prendono parte gli artisti: Enrica Barbuiani, Donatella Castegnaro, Alberto Fiorenzato, Adriano Galasso, Susanne Knöpfle, Anna Trapasso, Monica Vaccari e Anna Visintini.

Opere di Enrica Barbuiani

Enrica Barbuiani nasce ad Adria, cittadina del Veneto, nel 1967. Dopo il diploma conseguito al liceo classico frequenta il corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Udine. Dopo la laurea segue alcuni corsi di pittura su ceramica specializzandosi nella decorazione del viso di bambole in porcellana. Parallelamente inizia a dipingere ad olio prediligendo I soggetti femminili e tonalità di colori calde e accese. Nel corso degli anni Enrica Barbuiani ha partecipato con le proprie opere a numerose manifestazioni artistiche quali: Artistinmostra a Parma, Arte Pordenone a Pordenone, alla manifestazione artistica di Coseano e ha più volte esposto le proprie opere nella Galleria ARTtime di Udine. Attualmente vive e lavora a Udine.

Donatella Castegnaro è un’artista di origine veneta ma friulana d’adozione. Ha respirato un ambiente impregnato d’arte e creatività sin dalla prima infanzia, infatti è figlia d’arte e nella sua famiglia ci sono e ci sono stati diversi artisti. Donatella Castegnaro è autodidatta e si è indirizzata verso le arti plastiche: sono ormai anni che frequenta un laboratorio artistico di modellazione ceramica. Nel corso del tempo ha partecipato a varie mostre collettive in Friuli e Veneto ed ha esposto le sue sculture in alcune fiere d’arte. L’artista utilizza – come detto – la ceramica, sia bianca che dipinta. Ultimamente ha creato un ciclo di sculture ispirate ad Amedeo Modigliani, si tratta di opere delicate ed eleganti dallo stile inconfondibile denominate “Alla Modì” che saranno esposte proprio in questa mostra.

Opere di Galasso, Fiorenzato e Castegnaro

Alberto Fiorenzato, artista padovano-trentino, esordisce a soli 19 anni con una mostra a Padova. Erano opere in cui prevaleva una grafica surreale, che guardava soprattutto a Dalì, alle sue opere inquietanti. Il suo immaginario è fatto soprattutto di alberi: di alberi solitari o di alberi in associazione, ovvero di boschi, in lavori che lui connota spesso con titoli estesi, meditativi e lirici. Il suo è un lungo viaggio attraverso gli alberi e i boschi, in tavole quasi monocromatiche, un viaggio dantesco tra “selve oscure” in cui alla fine, impensabilmente, esplode il colore. I paesaggi invece sono specialmente quelli dei Colli Euganei, vicini a Padova in cui Alberto rivela anche la sua abilità di architetto e quindi particolarmente affidabile sia nella prospettiva di ampi spazi, che negli scorci architettonici.

Adriano Galasso è nato ad Ariis di Rivignano nel 1945. Si è diplomato, con borsa di studio, all’Istituto Arti Grafiche di Cagliari. Ha frequentato a Milano un corso triennale per disegnatore di cartoni animati, diplomandosi. Contemporaneamente al Centro Culturale Lucania ha frequentato il corso di scultura con notevoli risultati. Nel 2002 realizza, in collaborazione col pittore Mimmo Rotella, il monumento alla cultura per la città di Cosenza. È stato socio per oltre vent’anni del Gruppo indipendente Pittori della via Bagutta di Milano. Ha tenuto varie esposizioni in Italia ed all’estero. La sua pittura si caratterizza per la raffinata freschezza coloristica e una luminosità del tutto particolare. Ma è quando affronta il tema dell’acqua che l’artista raggiunge i suoi massimi livelli.

Opere di Susanne Knöpfle

Susanne Knöpfle è nata nel 1958 a Wiesbaden. Dal 1973 si occupa attivamente di arte e letteratura; dal 1973 al ’76 ha studiato approfonditamente pittura con Heinz Langer, entrando a far parte dell’associazione di artisti “Malkasten” di Rüsselsheim partecipando a vari eventi e mostre. Dal 2000 l’artista fa parte del gruppo “Pittura e Arte” come mezzo espressivo sempre più a fuoco. Sempre ai primordi del decennio l’artista è diventata membro del libero gruppo di pittura di Hattersheim, dell’Accademia di pittura e dell’Associazione dei musei della città di Francoforte. Nel 2003 l’artista ha partecipato al catalogo delle “Vetrine d’artista” per la prestigiosa manifestazione ArtCologne. Nel 2007, ’08, ’09, ’10 e ’13 ha partecipato all’Università dell’Arte dell’Associazione degli artisti tedeschi a Braunschweig.

Anna Trapasso (Nannì) è una pittrice del nostro tempo, attenta ai fenomeni della natura che osserva, riflette e poi trasferisce sulla tavolozza le sue emozioni. L’artista dipinge una vasta gamma di soggetti dai riferimenti più diversi: dai fiori, ai rigogliosi boschi, da temi caratterizzati da un alto lirismo non tralasciando un figurativo dal taglio moderno che potrebbe ricordare l’astratto informale. Il ritmo quasi tattile del figurativo moderno convince la pittrice a dipingere nei suoi richiami evocativi utilizzando un impaginato sereno e tonalmente in armonia con la realtà dei soggetti. Nella pittura di Anna Trapasso si ha modo di constatare la predilezione per un linguaggio naturalistico che ispirato alla tradizione post-impressionista, trasmette emozioni e sentimenti.

Opere di Monica Vaccari

La poesia è ovunque intorno a noi, nelle cose che ci circondano ogni giorno e a cui raramente prestiamo attenzione, soffermandoci fuggevolmente sull’insieme, per poi passare oltre. E’ questo che sembra vogliano farci notare le opere di Monica Vaccari: esse paiono non nascere mai casualmente, ma originarsi come frutto di un “momento di visione”, una riflessione che svela nuove prospettive mai esplorate prima. Grande importanza in questi lavori assume la luce: vi sono riflessi che valorizzano le qualità cromatiche, o bagliori improvvisi illuminanti particolari altrimenti trascurabili, ma anche un certo evidente baluginio negli sguardi, il quale suggerisce le profondità insondabili dell’animo umano e denota il carattere, i dipinti di Monica Vaccari creano degli autentici “ambienti vivibili”.

Opere di Anna Visintini

La passione per l’arte di Anna Visintini nasce fin dalla tenera età e si è sempre impegnata ad affinare la sua capacità espressiva, da autodidatta e seguendo corsi di pittura e disegno tradizionale, fumetto e grafica digitale presso vari maestri friulani e fiorentini. La continua ricerca della propria essenza ha portato Anna Visintini a sperimentare vari materiali come il legno, l’alluminio, la pura carta, materiali plastici e supporti tecnologici. Così nascono le opere che rappresentano per l’artista vari lati della psiche, nascono dal profondo, le maschere, in realtà sono i volti delle emozioni che spesso vengono celate, non sono calchi, ma l’incarnazione delle immagini che affiorano dalla mente proiettate verso l’esterno, prendendo forma, vogliono uscire, rompere lo spazio delimitato dalla tela.

Opere di Alberto Fiorenzato

La mostra sarà visitabile fino al 21 novembre alla Galleria ARTtime di Vicolo Pulesi, 6 a Udine con il seguente orario: lunedì dalle 16.30 alle 19 e dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!