Ensemble di sassofoni per ricordare Giacinto Scelsi

27 Febbraio 2017

UDINE. Martedì prossimo 28 febbraio alle 17 il Conservatorio “Tomadini” affiancherà in sede un nuovo progetto concertistico all’esposizione, che rimarrà aperta fino al giorno 11 marzo prossimo, di quadri e incisioni di Paola Gasparotto ispirate all’opera del compositore Giacinto Scelsi; a proporre una preziosa cornice musicale all’evento artistico, gli assiemi di sassofoni sorti nell’ambito dell’attività didattica svolta a Udine dal prof. Fabrizio Paoletti e impegnati nell’interpretazione di un gruppo di composizioni contemporanee ruotanti attorno al fondamentale contributo poetico offerto alla musica del Novecento dalla creatività di Giacinto Scelsi.

Il concerto prenderà avvio dal solo per sassofono basso Maknogan di Scelsi, eseguito da Edoardo Scardellato, per proseguire con Sax Quartet, recente creazione della musicista abruzzese Ada Gentile proposta dal Quartetto “Furendo” (Mattia Tomat, Elisa Faccio, Federica Agostini, Francesco Facca). Il pomeriggio musicale proseguirà con Knabenduett per due sassofoni soprani di Karlheinz Stockhausen, eseguito dal prof. Fabrizio Paoletti e da Edoardo Scardellato, con una Suite da L’opera da tre soldi di Kurt Weill proposta dall’assieme “Odysseus Quartetsax” (Tsimur Shved, Francesco Facca, Davide Bandirali, Edoardo Scadellato), per terminare nel nome della pionieristica ricerca di Giacinto Scelsi con Tre pezzi per due sassofoni soprani, interpreti il prof. Fabrizio Paoletti e Mattia Tomat.

L’evento, progettato in coordinamento con l’iniziativa Giacinto Scelsi: “I suoni, le onde”, Musica e pittura attraverso le trasfigurazioni di Paola Gasparotto, fa parte del cartellone “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine”, realizzato con il sostegno di Regione, Comune di Udine e Fondazione Friuli.

Condividi questo articolo!