Endometriosi: incontro online

11 Novembre 2020

Cos’è l’endometriosi? Una ferita nel corpo, nella psiche e nell’identità femminile. Una patologia cronica dolorosa e invalidante, che colpisce in Italia 1 donna su 10, quindi circa 3 milioni nei vari stadi clinici e si verifica tra i 25 e i 35 anni, ma può comparire anche in fasce d’età più basse. Non esistono percorsi di prevenzione né cure definitive, ha costi altissimi e non solo in senso economico, con sofferenze continue e gravi ripercussioni psicologiche, nella vita privata e lavorativa. Se ne parla live mercoledì 11 novembre alle 21:30 durante una diretta Facebook organizzata da Ape (Associazione Progetto Endometriosi) con il Dr. Carlo Alboni Responsabile dell’Ambulatorio endometriosi e dolore pelvico cronico dell’Azienda Ospedaliera – Universitaria Policlinico di Modena e Jessica Fiorini, Vice presidente di Ape, che risponderanno a tutti i dubbi sull’endometriosi.

Dopo mesi di silenzio dovuto alla situazione sanitaria globale, in cui non è stato possibile organizzare conferenze pubbliche, convegni, tavole rotonde e nell’attesa di poter uscire presto dal lockdown e tornare a incontrarsi dal vivo, Ape, un gruppo di donne che si basa sul reciproco sostegno e conforto, continua a fare formazione e informazione per creare consapevolezza e migliorare la qualità di vita di chi ne soffre. L’11 novembre ci sarà un importante focus sulla paziente con il Dr Carlo Alboni e la Vicepresidente dell’Ape Jessica Fiorini che affronteranno vari temi, dalla diagnosi ai percorsi da seguire, dalle tutele al trattamento della malattia, dall’alimentazione consapevole al supporto psicologico.

Per chi vuole sostenere gli importanti progetti di Ape, il Natale è il momento giusto per farlo. Fino al 15 novembre si può prenotare il panettone solidale (tradizionale, con liquore al mandarino o rum e cioccolato) e contribuire all’iniziativa “Ripart-Endo da me” che nasce dall’esigenza di informare le giovani donne sull’Endometriosi, anche in un momento come quello attuale, in cui a causa della pandemia l’Ape non può organizzare incontri a scuola, portando informazione nelle classi di quarta e quinta superiore come fa da anni con l’ausilio di ginecologi, psicologi e volontarie. Ha pensato, quindi a un video/fumetto in cui la protagonista racconterà la sua storia fino ad arrivare alla tanto cercata diagnosi; spiegherà che cos’è l’endometriosi e come riconoscerla dai sintomi. Per fare in modo che questo progetto possa avere una distribuzione capillare nelle scuole di tutto il territorio nazionale, basta scrivere a spedizioni@apendometriosi.it e ordinare il dolce di Natale dell’Ape.

A.P.E. Solidale Natale

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!