Dvorak e Beethoven chiudono la stagione di Mitteleu. Orch.

15 Dicembre 2018

Giuseppe Albanese

PALMANOVA. Domenica 16 dicembre, alle 20.45, al Teatro Gustavo Modena di Palmanova, la Stagione Sinfonica della Mitteleuropa Orchestra giunge al suo ultimo appuntamento con un concerto-evento. L’Orchestra regionale, guidata dal Maestro Marco Guidarini, sarà protagonista nella Città Stellata assieme al famoso pianista Giuseppe Albanese di un programma di gran livello che prevede il Quinto Concerto per pianoforte e orchestra di Ludvig Van Beethoven seguito dall’ultima delle nove sinfonie del grande compositore boemo Antonín Dvořák.

Marco Guidarini

“Imperatore” è la denominazione attribuita, postuma, al Quinto Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven ma non è riferita a Bonaparte, cui si ispirò per l’Eroica, che proprio nel 1809, anno di composizione del Concerto, bombardava e occupava Vienna. Tuttavia il titolo è comunque appropriato per la costruzione grandiosa e solenne della composizione. A interpretare quello che certamente è uno dei più famosi e popolari concerti per pianoforte e orchestra è appunto Giuseppe Albanese, uno dei più celebri pianisti della sua generazione, già vincitore del prestigioso Premio Venezia, nel 1997.

La serata si completerà con l’esecuzione della Sinfonia “Dal Nuovo Mondo”, composta da Antonín Dvořák durante a sua permanenza a New York. È l’ultima delle nove sinfonie del grande compositore boemo, il quale, già abituato a valorizzare ritmi e melodie popolari del suo paese di origine, trovò naturale utilizzare le impressioni musicali tratte dal folklore di un “mondo nuovo” quale era l’America del XIX secolo – le struggenti melodie dei pellirosse, il canto spiritual – mescolate a “ricordi” della sua terra: il risultato sarà la più popolare delle opere di Dvořák, ancora oggi simbolo di un’America pionieristica, fucina di culture provenienti da tutto il mondo.

Condividi questo articolo!