Il duo Mrak-Ovalles in pagine di Bach, Schumann e Brahms

10 Febbraio 2017

PORDENONE. Secondo concerto in cartellone per Musicainsieme, la vetrina cameristica promossa dal CICP, Centro Iniziative Culturali di Pordenone, per la direzione artistica di Franco Calabretto ed Eddi De Nadai. Domenica 12 febbraio nell’Auditorium Lino Zanussi, alle 11, il sipario si alzerà sulla produzione concertistica del Conservatorio di Klagenfurt, affidata al violoncellista sloveno Urh Mrak e al pianista venezuelano Alfredo Ovalles. Si cimenteranno in un programma con la Suite per violoncello solo di Bach, i Phantasiestücke di Schumann e la Sonata in fa di Brahms. Musiche di Johann Sebastian Bach con la Suite no.2 in re minore per violoncello solo, Robert Schumann con Fantasiestücke per violoncello e pianoforte e Johannes Brahms con la Sonata n. 2 in fa maggiore per violoncello e pianoforte scandiranno il concerto, che si preannuncia elegante e intenso. L’ingresso alla Stagione cameristica di Musicainsieme è come sempre aperto alla città con ingresso libero, info tel 0434 365387 – www.centroculturapordenone.it – cicp@centroculturapordenone.it

Urh Mrak, sloveno classe 1994, ha frequentato il Conservatorio di Musica e Balletto di Lubiana, dove ha studiato violoncello per quattro anni prima di entrare al Royal Academy of Music di Londra. Attualmente studia con Florian Berner al Kärntner Landeskonservatorium di Klagenfurt. Prende parte regolarmente a masterclass con maestri di fama mondiale, come Robert Nagy, Thomas Grossenbacher, Thomas Demenga, David Gregorian, Josephine Knight, Tobias Stosiek, Gal Faganel, Igor Mitrovic, Milos Mlejnik, Andrej Petrac and Zdenka Kristl Marinic. Dal novembre 2014 collabora con l’Orchestra Sinfonica Carinziana e si esibisce anche come solista collaborando con Gruppi di musica da Camera in tutta Europa. Ha suonato anche come solista con l’ Orchestra Giovanile Alpe-Adria, la scorsa estate si è esibito nel Concerto per Violoncello di Anton Dvorak con l’Orchestra Sinfonica Carinziana.

Alfredo Ovalles, venezuelano, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte frequentando il Conservatorio di Musica e la Mozarteum Scuola di Musica di Caracas. Nello stesso periodo si dedicava alla tastiera, realizzando arrangiamenti e componendo pezzi per gruppi rock e pop, nel segno di una concezione ‘no border’ della musica e soprattutto della “buona musica”. Intensamente impegnato a livello internazionale, sia come solista che in gruppi di musica da camera, si esibisce abitualmente in sale prestigiose come la Berliner Philharmonie, la Wiener Konzerthaus, e King’s Place a Londra, e al fianco di Ensemble quali l’Orchestra Baltica Polacca a Gdansk, l’Orchestra dell’Accademia e Teatro Musicale di Minsk, Bielorussia e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Dominicana. Ha vinto numerosi riconoscimenti internazionali e si dedica spesso anche alla composizione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!