Duo illustre e strumento raro Concerto da non perdere

27 Novembre 2018

UDINE. Sarà uno Stradivari del 1695 a risuonare sul palco del Palamostre giovedì 29 novembre alle 20.22 per la 97° Stagione degli Amici della Musica. Occasione rara per ascoltare uno degli strumenti più preziosi al mondo, grazie all’interpretazione di Franco Mezzena, che sarà accompagnato al pianoforte da Stefano Giavazzi. Un duo dall’illustre pedigree, che presenterà al pubblico un programma cameristico la cui prima parte è dedicata a Beethoven, con la Spring Sonata op. 24 nei tempi Allegro, Adagio molto espressivo, Scherzo, Allegro molto, Rondò, Allegro ma non troppo. Seguirà la suite ebraica 3 pictures of Hassidic life (Vidui, Nigun, Simchas Torah) di Bloch, mentre per il finale i due strumenti dialogheranno su pagine di Ravel, con Sonata (Allegretto
Blues, Moderato, Perpetuum mobile) e Tzigane.

Franco Mezzena, stimato docente, concertista e direttore d’orchestra, è noto in tutto il mondo per la sua ampia produzione discografica, che comprende oltre 60 cd. Stefano Giavazzi, pluripremiato in prestigiosi concorsi internazionali, è docente al Conservatorio di Mantova e si esibisce sia come solista, sia in formazioni da camera.

La stagione è realizzata grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Fvg, Fondazione Friuli e Comune, il patrocinio di Osce e Ambasciata di Spagna, il sostegno della Banca di Udine Bcc ed Eurotech, in sinergia con Ert, Università, Fondazione Renati, Filologica Friulana, Unesco e Tx2.

Prevendite tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 17.30 alle 19.30 al Palamostre, o direttamente prima del concerto.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!