Due violini e il buio: concerto all’istituto Rittmeyer

12 Ottobre 2016

TRIESTE. Dopo il successo della passata edizione, torna anche quest’anno l’emozionante appuntamento con il concerto al buio di Nei suoni dei luoghi, festival organizzato dall’Associazione Progetto Musica con il contributo della Regione Fvg, la sponsorizzazione delle BCC del Fvg e il sostegno delle Fondazioni CRUP e CARIGO e dei Comuni partecipanti. La serata si terrà venerdì 14 ottobre alle ore 20.00 all’Istituto Rittmeyer per i Ciechi di Trieste e avrà come protagonista il duo umbro Curti-Horvat, formato da giovani violiniste che ci conducono attraverso il loro repertorio più conosciuto. Si spazia dal periodo barocco, dove i compositori scrissero musica per due violini a scopo principalmente didattico, fino al contemporaneo, con autori illustri come Prokofieff, che donarono nuove possibilità espressive e timbriche a questa formazione.

Sabrina Curti

Sabrina Curti

Sabina Curti, classe 1991 di Zurigo, si è avvicinata alla musica grazie allo studio del violoncello, prima di scoprire all’età di otto anni la sua forte passione per il violino. Ha studiato con Alexander van Wijnkoop e Simone Zgraggen a Basilea e Zurigo e ha vinto numerosi premi al “Concorso Musicale Giovanile Svizzero”. A diciassette anni ha iniziato lo studio del violino alla University of Arts di Zurigo con il Professor Ulrich Gröner. Nel 2013, dopo aver completato con successo gli studi a Zurigo, ha iniziato a lavorare con il Prof. Carolin Widmann alla “Hochschule Für Musik Und Theater Felix Mendelssohn – Bartholdy” di Lipsia. Tra i momenti più salienti della sua carriera musicale, il concerto come solista assieme alla “Camerata Schweiz” sotto la guida di Howard Griffiths nella cui occasione ha suonato “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi.

Tara Horvat

Tara Horvat

Tara Horvat nasce a Zagabria nel 1989 e intraprende all’età di dieci anni lo studio del violino. Ha proseguito i suoi studi con il professor O. Shourgot all’Accademia di Musica di Zagabria, dove si è classificata al primo posto all’esame d’ingresso nel 2008 e dove si è laureata nel 2014. Dal 2007 al 2011 ha frequentato l’Accademia Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola studiando con i Maestri M. Sciarretta e P. Berman. Dopo il diploma a Zagabria si è trasferita a Lipsia per studiare all’Accademia di Musica nella classe del Prof. M. Sirbu. Numerose le competizioni a cui ha partecipato, sia a livello nazionale che internazionale e che l’hanno vista vincitrice di ben dieci primi premi. Per i suoi successi nell’anno accademico 2011/2012 ha inolter vinto il “Dean’s Award”. Tara ha tenuto numerosi recital in Croazia e all’estero e dal 2011 suona regolarmente con il pianista D. Gušćić, con il quale si è esibita in duo sia in Croazia che in Italia, in festival come “The Summer in Omiš” e “Nei suoni dei luoghi”.

Per motivi organizzativi e per il numero limitatissimo di posti sarà obbligatorio prenotare il proprio posto a sedere, telefonado al numero 0432 532330. Si informano i partecipanti che data la singolarità del concerto l’arrivo degli ospiti è fissato alle ore 18.00, quando avranno inizio le procedure di accesso in sala e le necessarie spiegazioni sulle norme di comportamento.

Il prossimo appuntamento con il Festival Nei Suoni dei Luoghi si terrà a Casarsa venerdì 28 ottobre alle ore 20.45 con l’esibizione del Trio Hoppe-Coleman-Bronzi.

Condividi questo articolo!