Due atti unici di Checov a Scenario d’Estate – Sacile

13 Luglio 2021

L’oroso

SACILE. Riparte da Corte Ragazzoni il calendario di “Scenario d’Estate”, percorso teatrale en-plein-air proposto dal Piccolo Teatro Città di Sacile nell’area liventina, in scena fino a settembre. Inserito nel programma di “Sacile è… Estate” e sostenuto da Regione, Fondazione Friuli e Comune di Sacile, il cartellone propone per giovedì 15 luglio una serata “Cechoviana”, con due brillanti atti unici dall’opera di Anton Cechov. Una “prima volta” sul palcoscenico di Scenario per l’opera del grande maestro russo e anche per la Compagnia “La Goldoniana” di San Stino di Livenza, che presenta lo spettacolo, con la regia di Gianni Antonio Visentin.

Nei due atti unici “La domanda di matrimonio” e “L’orso” (entrambi del 1889), Cechov offre uno spaccato della società russa di fine Ottocento, ritraendone soprattutto i sonnacchiosi salotti di campagna, tra nobili decaduti, possidenti puntigliosi, caratteri opposti, vivace antagonismo tra uomini e donne. Si tratta di due “scherzi” di intonazione umoristica, pieni di scoppiettanti arguzie, di imprevisti e di rapidi capovolgimenti di scena, sostenuti da dialoghi vivacissimi e fine ironia. Nel primo atto, l’insicurezza aggressiva del giovane pretendente Ivan si scontra con l’orgoglio della nubile e un po’ attempata Natalia, mettendo continuamente a rischio l’agognato lieto fine. Nel secondo atto unico, l’inconsolabile vedova Jelena Ivanovna vive reclusa dal mondo, finché un creditore del defunto marito non finirà per sconvolgere, con la sua testarda insistenza, tutte le sue convinzioni.

Inizio spettacolo alle ore 21.15 – in caso di maltempo, al Teatro Ruffo. Ingresso unico €5, gratuito per i ragazzi fino a 12 anni (biglietteria sul posto). Tutti gli eventi sono su prenotazione ai recapiti del Piccolo Teatro: tel/whatsapp 366 3214668 / mail: piccoloteatrosacile@gmail.com

Info sul web: www.piccoloteatro-sacile.org – Facebook: @piccoloteatrosacile

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!