Dopo la masterclass a Sacile concerto di musica barocca

26 Ottobre 2019

Vivica Genaux

SACILE. Un “gioco di specchi” tra parti maschili e femminili, nelle partiture barocche degli autori tra Sei e Settecento, è il tema scelto dalla masterclass di alto perfezionamento organizzata dall’Associazione Barocco Europeo nell’ambito dei Seminari Internazionali – Laboratorio per l’Opera barocca, che dal 24 al 27 ottobre vedono docente a Sacile il mezzosoprano Vivica Genaux. “Gender Mirros in Baroque Music” è anche il titolo del concerto finale che domenica 27 ottobre alle 18 sarà presentato nel Salone delle Feste di Palazzo Ragazzoni, realizzato dagli allievi, del corso selezionati tra le richieste giunte dall’Italia e da diversi Paesi esteri (tra gli altri Polonia, Svizzera, Olanda, Germania, Centro-America).

Maestro accompagnatore al clavicembalo sarà il musicista Gerd Amelung, esperto di musica antica, docente di cembalo e preparatore vocale all’Accademia di musica “F. Liszt” di Weimar, dal 2012 assistente musicale di Wolfgang Katschner al Theater und Orchestre di Heidelberg. Attivo come solista e direttore d’orchestra, è spesso ospite di festival e rassegne internazionali anche con l’ensemble “Bella Discordia”, specializzato nel repertorio italiano del XVI secolo.

La proposta di Barocco Europeo va a comporre l’ampio calendario di formazione che l’Associazione ha articolato durante il 2019, con una prima tranche svolta durante l’estate, grazie al training di regia/mise-en-espace e di canto tenuti da Cesare Scarton e Monica Bacelli per il cast dell’operina “Bacocco e Serpilla”, mentre l’atto conclusivo del percorso sarà il Seminario tenuto dal 14 al 16 novembre da Sara Mingardo, voce barocca di contralto tra le più acclamante a livello internazionale, da anni docente fissa dei Corsi sul Livenza.

Gerd Amelung

Giunge invece per la prima volta a Sacile il mezzosoprano Vivica Genaux, nata in Alaska e vincitrice di importanti riconoscimenti internazionali, quali il Johann Adolf Hasse Preis 2019 dalla Fondazione Hasse con sede in Amburgo, e il Premio Haendel dalla città di Halle (2017), con concerti in molte delle più grandi sale da musica del mondo, tra cui il Centro Nazionale per le Arti di Pechino, il Barbican di Londra, il Metropolitan Opera di New York, il Rudolfinum di Praga, il Teatro Real di Madrid, il Théatre des Champs Elysées e dell’Opéra Garnier di Parigi, il Bolshoi Theatre di Mosca, il Wiener Staatsoper.

Il focus del suo corso è rivolto a sondare, confrontare ed apprezzare le qualità timbriche ed esecutive di controtenori e voci femminili nelle pagine musicali per voce sola o in duetto, destinate a famosi cantanti evirati e primedonne, tra Sei e Settecento. Il repertorio di Vivica Genaux copre infatti un arco di ben di quattro secoli, con più di sessanta ruoli in repertorio, tra cui oltre quaranta “en travesti”. Applaudita per le sue interpretazioni della musica del XVIII e XIX secolo, viene in particolare elogiata dalla critica e dal pubblico per la sua straordinaria tecnica e l’intensità drammatica delle sue caratterizzazioni.

Il concerto del 27 ottobre è ad ingresso libero. www.barocco-europeo.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!