Don Giovanni Schiff (Pre Zaneto) Malisana lo ricorda

18 Febbraio 2020

Don Giovanni Schiff (Pre Zaneto)

TORVISCOSA. Pre Zaneto a Malisane: si intitola così l’incontro organizzato dalla Pro Torviscosa che si terrà giovedì 20 febbraio a partire dalle 18, ospitato nel bar Acli della frazione di Torviscosa. Sacerdote e poeta, sempre vicino ai suoi parrocchiani e sensibile ai problemi sociali, ma allo stesso tempo ironico e sferzante nelle sue invettive, don Giovanni Schiff, più noto come pre Zaneto, vive per diversi anni a Malisana: prima da bambino, quando la famiglia originaria di Porpetto vi si trasferisce, e poi da sacerdote. A partire dal 1901 frequenta regolarmente Malisana in aiuto all’anziano parroco don Mantoani, che sostituirà poi ufficialmente a partire dal 1908. Rimane a Malisana fino al 1911 e proprio a lui si deve il ritrovamento degli affreschi della chiesa del cimitero nel 1910. Sono anni difficili, che pre Zaneto ricorderà come segnati dalla malaria e dalla generale miseria che all’epoca incombeva su questo lembo di Bassa friulana.

A lui è dedicato il bel volume Don Giovanni Schiff (1872-1947): Pre Zaneto, poete dal popul, frutto di un appassionato e approfondito lavoro della ricercatrice Serena Fogolini. Sarà proprio lei, accompagnata da Ferruccio Tassin, a illustrare la figura di questo personaggio ironico e critico, attivista in ambito sociale e fermo difensore della lingua friulana da lui sempre preferita nei suoi scritti, in prosa e in versi. L’incontro è proposto in questi giorni proprio in occasione della Giornata internazionale della lingua madre, indetta dall’Unesco per il 21 febbraio.

Pre Zaneto fu sempre un paladino della marilenghe, al punto che il fascismo, che mal tollerava i suoi libelli spesso critici nei confronti del regime e dei suoi rappresentanti, nel tentativo di impedirgli di scrivere gli vieta l’uso del friulano. Pre Zaneto in realtà non si scompone e continua a scrivere, talvolta in un italiano forbito, talvolta in un burlesco (e volutamente irriverente nei confronti del regime) italiano maccheronico. Ad accompagnare l’incontro ci sarà anche la lettura di alcuni di questi versi, e in particolare a quelli più legati a Malisana, a cui presterà la voce Manuel Buttus del teatrino del Rifo.

Condividi questo articolo!