Domenica i cortili fanno festa

6 Agosto 2016
Bahia Trio

Bahia Trio

TRAMONTI DI SOTTO. Domenica 7 agosto a caratterizzare la giornata del FestInVal di Tramonti di Sotto sono la festa dei cortili, Da un curtîf a chel âtri, e il mercatino artigianale. Il tutto condito da buona musica itinerante. Mentre proseguono gli stage di danze popolari, canti e musica, che attirano tantissimi appassionati da tutta Italia e dall’estero, i cortili delle abitazioni aprono i portoni e attirano i golosi con le proposte gastronomiche, che valorizzano i prodotti tipici della valle, senza dimenticare proposte per celiaci e vegetariani/vegani.

Aleksander Ipavec

Aleksander Ipavec

Saranno quasi una ventina i punti ristoro allestiti e decorati a tema – tra cortili, forno sociale, latteria e ristoranti – da poter scegliere per il pranzo e la cena. Particolarmente ricco il contorno musicale per quantità (10 formazioni) e qualità, che animerà i cortili e il mercatino per tutto il pomeriggio. Tra esse spiccano il duo Alberto Sergi e Aleksander Ipavec (compositore e maestro di fisarmonica, vincitore di numerosi premi in prestigiosi festival in tutta Europa, noto per le sue collaborazioni televisive, ha collaborato tra gli altri con Bruno Lauzi, Sergio Endrigo, Tosca e Tinkara) che crea un ponte tra sonorità balcaniche e il Salento e il vulcanico duo Giampiero Sartori (concertina, ghironda, armonica, tamburello), Luciano Giacometti (organetto).

Particolare il gruppo Safar Maži, che incarna perfettamente il percorso multiculturale di incontro a partire dalle proprie radici tema del FestInVal 2016: un musicista greco con il suo bouzuki, un fisarmonicista friulano, un percussionista rumeno, un iraniano con gli strumenti della tradizione persiana, un veneto di origini pugliesi ai fiati.

Origine

Origine

Durante la giornata ci saranno attività e giochi per i bambini e corsi artigianali e creativi per adulti, per riscoprire le antiche tradizioni locali: dalla lavorazione completa della lana (dalla filatura al feltro) all’intreccio del vimini, dalla fienagione al mosaico al formaggio. Lo spettacolo della giornata è Origine, proposto all’alba e alle 16 itinerante sulle sponde del fiume Meduna, dove danza, suoni, parola e canto ricreeranno quelle forme totemiche che all’alba dei tempi hanno rivelato la segreta armonia della creazione, nella convinzione che poesia e scienza ci possano indicare la strada per un ritorno alla nostra vera natura, da cui l’essere umano si è allontanato.

Rolling Around

Rolling Around

Immancabili i concerti e la festa a ballo serali a partire dalle 17.30. Cominciano i Rolling Around con l’energia della musica tradizionale irlandese, per poi passare il testimone al vivace repertorio del Sud Italia di Ars Nova Napoli (Ferrara Buskers Festival, Skyarte con Joe Bastianich). Arriva poi il Bahia trio con una miscela di danze, ritmi, melodie e canti del repertorio popolare del nord Italia, della Francia e del nord Europa, elaborati con arrangiamenti imprevedibili di grande raffinatezza. Chiusura affidata ai Fratelli Tarzanelli (violino e organetto) tra influenze ungheresi e italiane per danzare, ridere, piangere e viaggiare alla scoperta delle proprie radici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!