Domani si saprà quale testo teatrale ha vinto il Candoni

3 Giugno 2022

UDINE. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con “l’edizione zero”, torna sabato 4 giugno alle 18 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine il premio nazionale di drammaturgia contemporanea intitolato al drammaturgo carnico Luigi Candoni. Una seconda edizione che ricorda Candoni anche nella dicitura “Orazero”, espressione con cui lo scrittore titolò la sua rivista d’avanguardia inaugurata nel 1958 a corredo teorico della propria creatività di animatore teatrale e d’autore. La cerimonia di premiazione sarà aperta al pubblico e, oltre all’ufficializzazione del primo classificato, verrà presentata anche la lettura parziale dei testi vincitori.

Dopo aver esaminato sessantuno opere drammaturgiche iscritte al concorso, a conferma della risonanza e dell’interesse che il premio riscuote a livello nazionale, la giuria composta da Giuliano Bonanni (presidente), Sonia Antinori, Giuseppe Bevilacqua, Mario Brandolin e Leo Muscato (Ospite d’Onore) ha selezionato le tre opere finaliste. La scelta dell’opera vincitrice verrà effettuata solo dopo l’incontro – al “Nuovo” di Udine – che la giuria effettuerà con ciascun autore. A contendersi il premio saranno Lorenzo Misuraca con “Babbol”, Davis Tagliaferro con “Il gioco” e Massimo Vazzana con “Mendez Brazo”.

L’associazione culturale Luigi Candoni produrrà, grazie al Progetto “RigenerAzione” – finanziato dal bando ‘Ripartenza Cultura e Sport’ della Regione e dall’associazione stessa – l’allestimento professionale dello spettacolo teatrale tratto dall’opera vincitrice. Lo spettacolo, in aggiunta, debutterà all’interno di una rassegna della stagione di prosa 2022/2023 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine con replica all’interno del circuito dell’Ert Fvg, oltre a un premio in denaro pari a 500 euro. Per ciascuna delle altre due opere finaliste, l’associazione realizzerà un evento con lettura scenica dei componimenti, in concomitanza con le iniziative del Progetto ‘RigenerAzione’. A entrambi gli autori, infine, andrà anche un premio in denaro del valore di 300 euro.

In questa edizione, l’associazione Candoni, organizzatrice del concorso, ha deciso di aggiungere il Premio Speciale “Eugenio Allegri”, in memoria del regista e attore scomparso improvvisamente il 6 maggio scorso, grande amico nonché membro della Giuria. Sarà il regista e drammaturgo Leo Muscato, sempre sabato 4 giugno, a consegnare il premio dedicato ad Allegri all’autore Paolo Giannotti, che ha partecipato al concorso con l’opera “Sancio e il cavaliere”.

«Il mio rapporto artistico e umano con Eugenio – spiega Giuliano Bonanni, direttore artistico dell’associazione Candoni e presidente della Giuria del Premio – ebbe inizio ventotto anni fa e si è interrotto bruscamente la mattina del giorno della sua scomparsa, quando ha ricevuto l’ultima parte del materiale relativo al Premio Candoni – Orazero, di cui faceva parte in qualità di giurato. Le sue ultime parole nei miei confronti sono state: ‘Ci risentiamo presto’. Un ‘presto’ che non accadrà. Non accadrà nella realtà dei sensi, ma si verificherà, certamente, nell’immortale realtà dell’Arte teatrale e nel tributo che, all’interno del Premio Candoni, abbiamo voluto per coltivare il lascito di Eugenio».

L’ingresso alla serata di premiazione è gratuito con tagliando segnaposto. Scelta del posto e stampa del tagliando dal sito www.vivaticket.com o alla biglietteria del Teatro Nuovo, via Trento 4 (orari: da martedì al sabato dalle 16 alle 19).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!