Domani a GEOgrafie Festival

2 Ottobre 2019

Gianni Mura

MONFALCONE. Le Geografie del gusto, inseguendo sfide sportive intorno al pallone o ai pedali delle biciclette – come ha fatto nella sua lunga carriera il giornalista Gianni Mura – e la complessa Geografia della nuova Via della Seta che punta dritta al nord Adriatico, riletta nell’analisi del geoesperto Antonio Selvatici, saranno fra i temi portanti, giovedì 3 ottobre, della seconda giornata di GEOgrafie Festival. Scrivere la terra, leggere la terra, un progetto del Comune di Monfalcone con Fondazione Pordenonelegge e il supporto di Fincantieri.

info https://geografiemonfalcone.it/

Gianni Mura, giornalista sportivo fra i più amati in Italia, ha scritto di un pallone che rotola da tutto il mondo; ha raccontato di uomini soli al comando che si arrampicano sulle montagne in sella a una bicicletta; ha onorato la tavola dovunque è andato facendoci partecipi, nelle sue cronache, delle più appetitose scoperte enogastronomiche. Domani alle 21 nel Teatro Comunale di Monfalcone, l’inviato de La Repubblica sarà protagonista di “Ma non sono mai stato in Oceania”, una conversazione condotta dal giornalista Roberto Covaz per esplorare le traiettorie del gusto e il piacere di mettersi a tavola: perché, spiega Mura, “mangiare con chi ci somiglia rimane una delle ultime esperienze umane in un mondo che si va .disumanizzando …” .

Antonio Selvatici

Della nuova Via della Seta e di geografie globali e strategiche si parlerà domani alle 18 in piazza della Repubblica con il giornalista, saggista e docente di intelligence economica Antonio Selvatici, che firma il libro “La Cina e la nuova via della seta” (Rubbettino editore). In dialogo con lo scrittore Alberto Garlini l’autore rifletterà sugli scenari che si profilano intorno alle nuove rotte di mare e di terra. Il confronto fra le geografie tradizionali e “lineari” del mondo con quelle virtuali e globali dei nostri anni si fa macroscopico rileggendo la tragica avventura del Titanic, come nel libro “Un sogno sull’oceano” dello scrittore Luigi Ballerini (San Paolo edizioni). Domani alle 9 nella Biblioteca Comunale di Monfalcone (Sala conferenze, replica alle 11) l’autore ci proietterà nell’aprile 1912, quando il Titanic si preparava a salpare. In filigrana, nelle storie di monsieur Gatti, gestore del ristorante “Ritz”, e di tanti giovani partiti per inseguire il loro sogno di riscatto, non è difficile intravedere le storie di oggi, perdute sul fondo del mare e di approdi inafferrabili.

Luigi Ballerini

Fra gli eventi in programma nella giornata di domani, giovedì 3 ottobre: alle 10 in Piazza della Repubblica per Books in the City “Sismi e fantasmi La parola ai ragazzi”, uno spettacolo originale di parole e musica a cura dell’Istituto Statale di IstruzioneSuperiore “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Staranzano, per il coordinamento e regia di Luisa Vermiglio. Alle 16 in via Sant’Ambrogio “Tweet dell’anima” di Ace Mermolja, un’iniziativa di Editoriale Stampa Triestina e Vita Activa a cura di Martina Kafol e alla presenza della co-editrice Gabriella Musetti e della traduttrice Darja Betocchi. Ace Mermolja ha pubblicato numerose raccolte poetiche, saggi e testi teatrali. La sua poesia è intonazione realistica, scarna di sentimento, dimessa e sarcastica.

Alle 17 in Piazza della Repubblica il Consorzio Culturale del Monfalconese presenta “Sdraussina / Zdravščine. Una comunità e la sua chiesa” di Ivan Portelli. E sempre alle 17 in via Sant’Ambrogio Vita Activa presenta “Sempre altrove fuggendo”, protagoniste di frontiera in Claudio Magris, Orhan Pamuk, Melania G. Mazzucco”, di Laura Ricci. Alle 19 nella Galleria Comunale d’Arte Contemporanea l’Associazione Teatrale “La Stropula” presenta “Leonardo Da Vinci: genio e uomo del creato”, uno spettacolo di brani a leggio e musica dal vivo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!