Documentario su Ezio Bosso a Fiume Veneto e Villesse

2 Ottobre 2021

FIUME VENETO / VILLESSE. Dal 4 al 6 ottobre nelle multisale Uci Cinemas arriva ”Ezio Bosso. Le cose che restano” di Giorgio Verdelli. Dopo la presentazione alla 78^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ecco il film evento per entrare nel mondo dell’artista che ha fatto dell’amore per l’arte la sua ragione di vita. Proiezioni il 4 e 5 ottobre alle 21 e il 6 ottobre alle 18 e alle 21 a Uci Fiume Veneto; solo il 4 e 5 ottobre alle 21 a Uci Villesse. Il documentario musicale è stato prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film con Rai Cinema e in uscita nelle sale italiane con Nexo Digital.

Al centro della carriera e dell’esistenza di Ezio Bosso (1971-2020), che è stata quanto di più atipico si possa immaginare, sia per le vicende personali che professionali, c’è sempre stato l’amore per l’arte, vissuta come disciplina e ragione di vita. Nel film il racconto è affidato allo stesso Bosso, attraverso la raccolta e la messa in fila delle sue riflessioni, interviste, pensieri in un flusso di coscienza che si svela e ci fa entrare nel suo mondo, come in un diario. La narrazione è stratificata, in un continuo rimando fra immagine e sonoro. Le parole dell’artista si alternano alla sua seconda voce, la musica, e alle testimonianze di amici, famiglia e collaboratori che contribuiscono a tracciare un mosaico accurato e puntuale della sua figura. Portatore di un potente messaggio motivazionale nella sua vita e nella sua musica, Ezio Bosso è stato e sarà sempre una fonte d’ispirazione per chiunque vi si avvicini. “Una presenza, non un ricordo”, come racconta lo stesso regista del film, Giorgio Verdelli.

Condividi questo articolo!