Documentario su RaiStoria dedicato a Padre Turoldo

21 Novembre 2016

GEMONA. In occasione del centenario della nascita, il 22 novembre 1916 a Coderno di Sedegliano, di David Maria Turoldo, Rai Cultura gli dedica il documentario Padre Turoldo, il poeta di Dio di Antonia Pillosio, in onda martedì 22 novembre alle 22.10 su Rai Storia, per il ciclo “Italiani”, con l’introduzione di Paolo Mieli.

Sul set de Gli Ultimi (Foto Elio Ciol)

Sul set de Gli Ultimi (Foto Elio Ciol)

Realizzato prevalentemente con materiali delle Teche Rai, il documentario ripercorre con interviste a religiosi, storici, esperti e conoscenti, alcuni momenti cruciali della vita del frate e raccoglie molte testimonianze di Turoldo stesso, registrate in occasioni e periodi diversi. Il racconto della sua vita inizia con le immagini, fornite dalla Cineteca del Friuli, dal film Gli ultimi (1963), tratto dal racconto autobiografico “Io non ero un fanciullo”, sull’infanzia in quella terra friulana che, come egli stesso affermava, è rimasta sempre il luogo dell’anima: “Io son partito e ho girato il mondo, sono veramente un pellegrino, un vagabondo, si potrebbe dire tra virgolette, ma tuttavia il mio punto di partenza e arrivo è sempre il Friuli, dal punto di vista dell’emozione e del sentimento”.

Le immagini da Gli ultimi sono accompagnate dai ricordi dal set del fotografo casarsese Elio Ciol, raccolti in un’intervista realizzata pochi mesi fa a Gemona, all’Archivio Cinema del Friuli Venezia Giulia, nel cui ingresso campeggia una gigantografia di quel set. Al documentario di Antonia Pillosio hanno collaborato anche il Centro del Priorato di Sant’Egidio in Fontanella, il Convento San Carlo al Corso, la Pontificia Facoltà Teologica “Marianum”, il centro culturale e spirituale il Ridotto e il Comune di Sedegliano.

Condividi questo articolo!