Il Dizionario biografico dei friulani si consulta sul web

2 Aprile 2017

UDINE. A dieci anni dalla uscita del I volume (Il Medioevo) e a cinque dalla conclusione dell’opera con la pubblicazione del III (L’Età contemporanea), il Nuovo Liruti, Dizionario biografico dei friulani ha un sito on-line. La presentazione del portale web si terrà lunedì 3 aprile, alle 17 nel Salone del Consiglio di Palazzo Belgrado, nell’ambito delle iniziative organizzate dalla Provincia di Udine in occasione della Festa della Patria del Friuli.

Le 2.620 voci dei 9 tomi dell’edizione cartacea sono ora accessibili in un vero e proprio dizionario biografico on-line con un’interfaccia grafica accattivante e dotato di numerose funzionalità che potranno essere proficuamente utilizzate sia dallo studioso che dal semplice cittadino che voglia approfondire la storia e la cultura della propria regione. L’Istituto Pio Paschini per la storia della Chiesa in Friuli si è fatto promotore del progetto in collaborazione con gli enti e le istituzioni che ne hanno promosso l’edizione a stampa. La Provincia di Udine, l’Arcidiocesi e la Fondazione Friuli hanno garantito il supporto finanziario per affrontare l’impresa. Il sito entro l’anno disporrà anche di un Supplemento, che consentirà il recupero di voci che non sono state inserite nell’opera cartacea, nonché di schede dedicate a personalità scomparse nell’ultimo quinquennio.

Dopo i saluti introduttivi (Pietro Fontanini, Presidente della Provincia; Andrea Bruno Mazzocato Arcivescovo di Udine; Lionello D’Agostini Presidente della Fondazione Friuli), interverranno Angelo Floramo e, per presentare il portale: Cesare Scalon Direttore scientifico, Egidio Screm Coordinatore editoriale, Stefano Allegrezza Direttore tecnico, Nicola Raffaele Di Matteo Realizzatore del portale. Le conclusioni saranno a cura di Andrea Zannini, Direttore Dipartimento di Studi umani.

Hanno contribuito all’iniziativa: Deputazione di Storia patria per il Friuli, Dipartimento di Studi umanistici e del Patrimonio culturale dell’Università di Udine; Forum editrice universitaria udinese, Istituto per la Storia del Libro Antico (ISLA) in collaborazione con: Accademia San Marco di Pordenone, Accademia di Scienze lettere e arti di Udine, Archivio diocesano e Biblioteca patriarcale di Udine, Archivi di Stato di Gorizia, Pordenone e Udine; le Biblioteche Guarneriana di San Daniele, Pordenone, “Vincenzo Joppi” di Udine, Gorizia; Istituto di Storia Sociale e Religiosa di Gorizia, Polo museale del Friuli Venezia Giulia. Società Filologica Friulana, Università popolare di Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!