Diritti e doveri dell’Uomo: domani incontro su Zoom

16 Maggio 2021

TRIESTE. Il Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nel discorso tenuto in occasione dell’assegnazione della laurea honoris causa da parte dell’Università di Trieste, sostenne fortemente la necessità di una Carta dei Doveri Umani, un codice di etica e responsabilità condivisa, che contenesse i principi riguardanti la salvaguardia della dignità umana, la tutela dell’ambiente e delle generazioni future e il mantenimento della pace fra i popoli. A trent’anni esatti da quella cerimonia, Trieste torna a essere il fulcro del dibattito sul futuro di diritti e doveri e sui diritti e doveri del futuro con l’incontro “Human Rights and Duties in the 3rd Millennium”.

L’appuntamento, in programma domani lunedì 17 maggio dalle 15 online sulla piattaforma Zoom, è organizzato da Ichd – International Council of Human Duties insieme all’Università di Trieste, in collaborazione con Uwc Adriatic e con il sostegno della Fondazione CRTrieste. L’evento si svolgerà interamente in lingua inglese ed è aperto a tutti previa registrazione su: http://bit.ly/HumanRightsAndDuties.

L’incontro, moderato da Edoardo Vigna, giornalista del Corriere della Sera, si aprirà dall’Aula magna dell’Ateneo di Trieste con i saluti introduttivi di Roberto Di Lenarda, Rettore dell’Università di Trieste e di Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Fvg. A seguire, Sergio Paoletti, Presidente di Ichd – International Council of Human Duties porterà una riflessione sulla “The Trieste Declaration of Human Duties”, la Carta dei Doveri Umani promulgata a Trieste nel 1993, nata dall’idea del professor Roger Sperry, neuroscienziato Premio Nobel per la medicina nel 1981, sostenuta dalla professoressa Rita Levi-Montalcini, e frutto del lavoro di un gruppo di scienziati coordinati dall’Università di Trieste e dall’Ichd – International Council of Human Duties.

Per approfondire ulteriormente quali siano i diritti e doveri dell’uomo nel terzo millennio e la loro relazione con la scienza, l’evento proseguirà con “Talk on the future: human right, duties and science” , un panel in cui i Direttori di tre dei principali istituti di ricerca internazionali con sede a Trieste — Lawrence Banks, Director-General dell’Icgeb – International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology; Atish Dabholkar, Direttore dell’Ictp – The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics e Stefano Ruffo, Direttore della Sissa – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati — dialogheranno con alcuni studenti del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico.

L’intervento conclusivo su “Sostenibilità, Scienza e Politica nel terzo Millennio” sarà affidato a Jeffrey Sachs, uno dei più influenti economisti viventi, professore universitario e direttore del Centro per lo Sviluppo Sostenibile alla Columbia University, Consigliere senior delle Nazioni Unite, e ampiamente considerato uno dei massimi esperti mondiali di sviluppo economico, macroeconomia globale e lotta alla povertà.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!