Dieci milioni di euro per i bastioni di Palmanova

24 Febbraio 2018

PALMANOVA. Un’altra bella notizia per Palmanova. Il Ministero dei Beni e delle attività Culturali e Turismo ha deciso di destinare 2.000.000 di euro per l’intervento di consolidamento strutturale e restauro del sistema della cinta fortificata di Palmanova, in funzione di una sua salvaguardia, riuso e valorizzazione. Assieme a questi fondi, sono stati stanziati altri 120.000 per la verifica del rischio sismico, la riduzione delle vulnerabilità e il restauro di Porta Udine.

Arrivano così a un totale 10 milioni di euro, i fondi che nei prossimi anni saranno impiegati sui Bastioni, Patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO. I primi 5 milioni, definiti nel 2016, provengono dall’accordo tra Stato, Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Palmanova: tre di questi dal Ministero e gli altri due stanziati dall’amministrazione regionale. Un secondo finanziamento, del valore di tre milioni di euro, è poi giunto dal MIBACT direttamente al Comune. Con i due milioni di euro appena decisi, il totale sale così a 10.

Questi finanziamenti saranno destinati al recupero e valorizzazione in chiave di sviluppo turistico dei Bastioni e degli edifici legati alle fortificazioni, oltre che alla messa in sicurezza e salvaguardia degli stessi. “Mai così tanti finanziamenti – sottolinea l’amministrazione comunale – sono stati destinati al restauro della Fortezza di Palmanova. Portare l’attenzione nazionale sul caso Palmanova è servito. Questo è un momento di vera rinascita per tutta la città, per la sua storia, per i tanti beni architettonici che qui sono conservati. Una rinascita anche economica grazie al conseguente sviluppo turistico. Come Comune siamo già all’opera per investire prima possibile questi fondi, per salvaguardare e restituire nel migliore dei modi ciò che l’UNESCO ha definito Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Di tutto questo non possiamo che ringraziare il Ministero e la Regione FVG”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!