Dialogo tra politici a margine del Diario di Adriano Biasutti

25 Aprile 2016

CAMINO AL TAGLIAMENTO. Mercoledì 27 aprile, alle 20.30, nell’Azienda Agricola Ferrin Paolo, località Casali Maione 8, Bugnins (Camino al T.to) si svolgerà la presentazione della nuova edizione del volume autobiografico «Diario di un democristiano» di Adriano BIASUTTI (LaNuovaBase editrice). Interverranno: sen. Mario TOROS (presidente emerito Ente Friuli nel Mondo); on. Michelangelo AGRUSTI (presidente Unione Industriali Pordenone); avv. Gianfranco CARBONE (già consigliere e assessore regionale PSI); dott. Giulio MAGRINI (già consigliere regionale PCI). Modera dott. Piero VILLOTTA (già presidente e consigliere nazionale Ordine dei Giornalisti FVG-). Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

CopertinaNel pacifico paesaggio del Friuli di Mezzo, dove si stendono le vigne della Azienda Agricola Ferrin Paolo, politici di ieri e di oggi dialogheranno a margine delle memorie raccontate nella nuova edizione del «Diario di un Democristiano» di Adriano Biasutti. Non celebrazioni o incensazioni ma un confronto schietto e aperto tra i protagonisti di una stagione di alleanze competitive e di solidarietà sociale, fra «tutti quelli che ancora vivono la partecipazione politica con la passione nell’animo, in un momento storico in cui essere uomo politico sembra essere diventato per tutti, o quasi, sinonimo di opportunismo e ricerca di facile fama e ricchezza, anziché di servizio a favore della propria comunità».

Adriano Biasutti (Palazzolo dello Stella, 14/10/1941 – Udine, 29/01/2010), Delegato regionale del Movimento Giovanile della D.C. del Friuli-Venezia Giulia e consigliere comunale a Latisana, segretario del presidente della Provincia di Udine dal 1968 al 1973. Segretario regionale della D.C. e componente della Direzione Nazionale. Consigliere regionale dal 1973 al 1991. Prima presidente del gruppo consiliare e successivamente assessore regionale ai Lavori Pubblici e alla ricostruzione delle zone terremotate del Friuli. Presidente della giunta regionale dal 1984 al 1991, presidente di Alpe Adria e della Conferenza Nazionale Stato–Regioni. Deputato al Parlamento nella XI legislatura.

Condividi questo articolo!