Dialogo con Folco Terzani e Federica Gasbarro sul Web

15 Dicembre 2020

Folco Terzani

UDINE. “Inizia il cambiamento”: questo il titolo dell’incontro online in programma mercoledì 16 dicembre alle 21, live sulle pagine Facebook (e il sito) del festival vicino/lontano e del profilo Tiziano Terzani Official, che promuovono l’iniziativa. Protagonisti saranno Folco Terzani, che ha appena curato una versione digitale e ridotta – liberamente scaricabile da vicinolontano.it e da tizianoterzani.com – de “La fine è il mio inizio”, e Federica Gasbarro, attivista per i cambiamenti climatici del movimento Fridays for Future, autrice per Piemme de “Il diario di una striker” e dell’e-book “Covid-19 e cambiamento climatico”. Studia Scienze biologiche all’Università di Roma e ha rappresentato i giovani italiani all’Onu, insieme a Greta Thumberg, in occasione del vertice sul clima. A moderare l’incontro sarà Àlen Loreti, curatore dei due volumi de “i Meridiani” Mondadori che raccolgono le opere di Tiziano Terzani e di “Un’idea di destino”, i diari di Terzani pubblicati postumi nel 2014, oltre che autore della biografia “Tiziano Terzani. La vita come avventura”. Sarà l’occasione per ragionare insieme sull’attualità e sulle azioni urgenti da compiere per innescare il cambiamento.

“La fine è il mio inizio. Redux” – versione ridotta e digitale del fortunato volume pubblicato nel 2006 da Longanesi – è una iniziativa fortemente voluta da Folco Terzani, che ha curato la riduzione del testo originale e scelto le cento fotografie che lo accompagnano, molte del tutto inedite. Resa disponibile dal 7 dicembre, è stata scaricata in pochi giorni da più di 20 mila persone. «Mio padre – spiega Folco Terzani – si è domandato spesso, nell’ultimo periodo della sua vita, dove stesse andando il mondo. Per questo ho voluto che l’essenza del suo pensiero, in questo momento per tutti difficile, fosse in un certo senso liberata per arrivare soprattutto ai giovani. Questo stop che la pandemia ha imposto al mondo intero deve essere anche un tempo di riflessione, per non tornare a ripetere gli stessi errori». E questo incontro online vuole proprio essere un’occasione per ragionare sulla grande sfida che ci attende – quella climatico-ambientale».

La messa online di “Redux” risponde a una domanda che molti fanno, o farebbero a Folco Terzani, alla sorella Saskia e ad Angela Terzani, la sua compagna di una vita: «Cosa scriverebbe oggi Tiziano Terzani?» Il link per scaricarlo è tuttora disponibile e liberamente condivisibile sui siti tizianoterzani.com e vicinolontano.it, che dal 2005 il festival organizza il Premio letterario internazionale Tiziano Terzani, la cui giuria è presieduta da Angela Terzani Staude. La versione “redux” è composta di 175 pagine e un centinaio di foto, molte inedite, spesso “rivisitate” da Folco Terzani con colori che le rendono straordinariamente attuali e vive. Un gesto dal sapore “anarchico”, ma autorizzato con sensibilità dalla casa editrice Longanesi, che ne ricorda altri compiuti da Tiziano Terzani: fra gli altri, nel 2002, dopo l’11 settembre, osteggiato dagli editori angloamericani fece tradurre a proprie spese Lettere contro la guerra e lo distribuì online in formato pdf, raggiungendo una platea vastissima. Una generosità dettata dall’urgenza, dalla voglia di scuotere le coscienze.

Condividi questo articolo!