‘Dialoghi’ a Seeboden Poesia e musica in riva al lago

27 Agosto 2021

Il lago di Seeboden

SEEBODEN (CARINZIA). È un evento ormai consolidato negli anni, l’appuntamento agostano con l’Incontro di Poesia&Musica a Seeboden, in Austria, fra Culturaglobale e l’Associazione austriaca Im.Puls. Tappa estemporanea nel programma di “dialoghi” è ormai un evento imperdibile per gli amanti della poesia e della musica, ma anche dei luoghi ameni e della buona tavola. In programma domenica 29 agosto alle 11 nel Parco dei Fiori, sulla rilassante riva del lago (in caso di maltempo, nel teatro di Seeboden), sarà sicuramente uno spunto interessante per una gita domenicale fuori porta. Protagonisti della giornata saranno le poetesse Dagmar Cechak e Anna Maria Lippitz, il poeta e scrittore Maurizio Mattiuzza e il violinista Antonio Kozina che si alterneranno in un pot pourry di musica e poesia.

I protagonisti
Maurizio Mattiuzza, poeta e scrittore Premio nazionale Alda Merini 2017 e premio Carlo Levi 2016, ha pubblicato diverse raccolte di versi con note critiche di Luciano Morandini e del cantautore Claudio Lolli, giungendo con il volume “La Donna del Chiosco sul Po” alla terzina finalista del premio Mario Soldati. Premio Laurentum 2009 per la poesia in lingua italiana, ha lavorato a fianco del cantautore Lino Straulino, col quale ha firmato “Tiere Nere”, uno dei dischi fondamentali della nuova musica in lingua friulana. È autore, con Renzo Stefanutti, di una delle canzoni finaliste del festival di poesia di Genova. Tradotto in più lingue europee è stato ospite di prestigiosi festival internazionali, a fianco di nomi di primo piano della poesia mondiale.

Dagmar Cechak vive a Klagenfurt. Lo stile della sua scrittura può essere descritto come “prosa lirica”, fuori da schemi e generi. Scrive soprattutto racconti ironici, ma negli ultimi anni ha scoperto il mondo lirico, poetico e il fascino delle espressioni chiare e intense delle poesie. Membra dell’associazione carinziana degli scrittori, collabora con il gruppo delle scrittrici donne “Scribaria”, che lei stessa dirige da 2007.

Anna Maria Lippitz scrisse la sua prima poesia all’età di 12 anni. La sua è una scrittura emozionale, che attinge dalla vita e della relazione con la natura. Spesso, nelle sue poesie, si esprime in dialetto regionale. L’autrice è una delle fondatrici dei “Kàrntner Schreiberlìnge” (un gruppo di scrittori carinziani) e fa anche parte del gruppo “Buch 13″, gruppo che sostiene la letteratura regionale carinziana. Ha tenuto corsi di scrittura in patria e all’estero.

Antonio Kozina, violinista e pianista di Trieste, inizia la sua attività da giovanissimo, suonando nell’ Orchestra giovanile di Trieste, nell’Opera Giocosa del Fvg e nell’Orchestra Busoni. Nel 1998, entra a far parte del gruppo flamenco “Por los caminos Flamenco” e del quartetto jazz sloveno “New String” in qualità di primo violino, tenendo concerti in Croazia, Slovenia. Dal 1999 suona in duo con i fisarmonicisti Roberto Daris e Aleksander Ipavec, dedicandosi al tango argentino di Astor Piazzolla. Nel 2007 fonda, assieme ai chitarristi Karalic e Steffè, il “Gypsy Quartet Remake”, quartetto di jazz manouche e di musica popolare tzigana con il quale è presente al festival Barcolana, al “Trieste love’s jazz e in diversi concerti in Italia e Slovenia. Negli anni, ha lavorato come violinista e tastierista del Teatro Stabile La Contrada, con l’Ente Lirico Teatro Verdi per il Festival Internazionale dell’Operetta e con il Politeama Rossetti. Fonda il Quintetto Wiener Ensemble, dove, in qualità di primo violino conduttore e arrangiatore tiene molti concerti in Italia ed all’estero. Partecipa a diverse trasmissioni Rai nazionali, come “Gran Tour” Rai 3 (1993); “Circus” con Michele Santoro, nel 2000; “Cominciamo Bene” con Corrado Tedeschi, nel 2001.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!