Diagnosi di autismo già nei neonati Conferenza a Trieste

28 Aprile 2019

TRIESTE. L’autismo si può diagnosticare già nei neonati? Sarà questo il tema della conferenza con Elisa di Giorgio, Università di Padova, previsto per domani 29 aprile, alle 17.30, nello Spazio Trieste Città della Conoscenza in Piazza della libertà, 8. Una diagnosi di disturbo nello spettro autistico (Dsa) oggi si effettua tipicamente intorno ai 3 anni. A quest’età infatti è possibile osservare nei bambini alcuni segni comportamentali tipici, che si traducono di solito in difficoltà nella comunicazione sociale e una gamma ristretta di interessi e comportamenti. Alcuni scienziati pensano però che anche più precocemente si possano cogliere altri segni nella sfera dell’attenzione, osservando già nei neonati come si orienta lo sguardo verso gli stimoli sociali

Una diagnosi cosi precoce potrebbe rivelarsi preziosissima per interventi riabilitativi mirati e attuabili durante i “periodi sensibili” nei quali il sistema nervoso è maggiormente predisposto alla plasticità. Di tutto questo parlerà Elisa di Giorgio, neuroscienziata, ricercatrice dell’Università di Padova nel dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione. L’incontro da titolo “Dimmi cosa guardi e ti dirò chi sei: l’attenzione visiva per gli stimoli sociali in neonati a rischio autismo” si terrà in italiano ed è pubblico e gratuito. La conferenza fa parte del ciclo di eventi abbinati alla mostra sull’autismo Fuori da blu, visitabile nello spazio Trieste Città della Conoscenza a Trieste e nel Naturama Science Center del Città Fiera di Martignacco, aperta fino al 24 maggio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!